Pozzuoli

Pozzuoli, la rassegna teatrale "Tra Mito e Teatro" entro nel vivo

La rassegna teatrale "Tra Mito e realtà" entra nel vivo. Sabato prossimo andrà in scena l'ultimo lavoro in concorso domenica il gran finale e la premiazione

La locandina del festival teatrale

È ormai entrata nel vivo la prima rassegna teatrale a Pozzuoli “Tra mito e teatro”. Già andate in scena tre delle quattro commedie in concorso si è potuto constatare l'altissimo livello delle compagnie selezionate dai padroni di casa Vulimm' Vulà. Tre commedie, quelle inscenate fino ad oggi, di tre generi totalmente diversi ma di egual eccelso valore. Si è iniziato con un classico del teatro napoletano “Uomo e Galantuomo”, farsa del maestro Eduardo De Filippo magistralmente interpretata dalla compagnia napoletana la "Rosa dei 20". La settimana successiva al S. Artema è andata in scena il genere della “commedia dell'arte” con la compagnia di Sala Consolina “La Cantina delle Arti” con Pulcinella a Colori, uno straordinario omaggio ad Antonio Petito. Il sabato successivo ancora un cambio di genere con “Uomini sull'orlo di una crisi di nervi”, inscenata da i “Tra Palco e realtà di Portici”.

Il livello espresso fino ad oggi è stato altissimo con gli spettatori accorsi al S. Artema che sono sempre andati via più che soddisfatti. Ora piccola pausa pasquale per riprendere poi sabato con la compagnia di Bisceglie “La compagnia dei teatranti” che metterà in scena “Il mistero dell'assassinio misterioso”, domenica 15 poi ci sarà la serata della premiazione e della rappresentazione, fuori concorso, dei padroni di casa con l'affascinante testo di Annibale Ruccello “Ferdinando".

Teatro e non solo infatti il festival organizzato da i Vulimm Vulà è anche promozione del territorio, tutte le domeniche mattina, infatti, le compagnie invitate vengono accompagnate, dall'associazione Medea, in un breve tour della città, la soddisfazione di Gennaro Saturnino, presidente dei Vulimm Vulà, è doppia “Non possiamo che essere soddisfatti per come stanno andando le cose, il livello delle interpretazioni è alto, il pubblico sta rispondendo bene e soprattutto riceviamo sempre i complimenti dalle compagnie che restano impressionati dalla bellezza della nostra Pozzuoli e qui non posso che fare un complimento alla Medea che accompagna i nostri ospiti in un tour davvero gradevole”. Bilancio positivo quindi per questa prima edizione del festival, che con questi presupposti può ben guardare al futuro 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pozzuoli, la rassegna teatrale "Tra Mito e Teatro" entro nel vivo

NapoliToday è in caricamento