menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basta spese inutili: il sindaco di Quarto rinuncia all'auto blu

La promessa di Carandente Giarrusso in campagna elettorale: "Un'amministrazione che metta al centro della propria agenda politica i tagli agli sprechi. Svolgerò tutte le funzioni muovendomi autonomamente"

Appena insediato il neo sindaco eletto a Quarto con il centro destra, Massimo Carandente Giarrusso ha pensato che il primo atto da compiere fosse quello di rinunciare all'auto blu. Un piccolo provvedimento per intraprendere una politica di tagli agli sprechi, come promesso in campagna elettorale.

Il sindaco di centro destra ha così dato un primo segnale di quella che sarà la sua politica, tesa tra le altre cose, a rinvigorire e riempire nuovamente le casse comunali. «Oggi diamo un segnale forte – asserisce il neo sindaco – è necessario tagliare le spese partendo proprio dagli amministratori comunali. Ho già fatto richiesta di accredito per la mia utilitaria: svolgerò tutte le funzioni muovendomi autonomamente».


A venti giorni dall’insediamento, pertanto, il nuovo sindaco ha mantenuto la prima promessa. «Abbiamo trovato fondi prosciugati – lamenta Giarrusso –  bisogna rimboccarsi le maniche per ricominciare a salire la china e rinunciare all’auto blu significa tagliare quelle spese inutili che gravano sul bilancio comunale» , garantendo prossime iniziative volte al risparmio pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento