rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Quarto

Napoli, si è spenta la luce: a Siena un punto che costa il quarto posto

Azzurri con poco mordente e senza incisività in attacco. Male gli attaccanti, mai pericolosi. Rientra Lavezzi che però non riesce a cambiare la partita. Per la banda Mazzari 2 punti in 3 gare

Il Napoli sbatte contro il muro senese e trova il secondo 0 a 0 di fila, dopo quello casalingo contro l'Inter. I partenopei vengono così scavalcati dalla Juventus. Unica buona notizia il rientro di Lavezzi, entrato nella ripresa. 

 A centrocampo titolare torna Cigarini per lo squalificato Gargano. Niente da fare per Dossena, che non recupera e lascia spazio ad Aronica sulla sinistra. Aggregato alla prima squadra il giovane centrocampista della Primavera Maiello che andrà però in tribuna.

È un Napoli noioso, includente e senza fantasia quello che si è visto a Siena. Secondo 0 a 0 consecutivo per i ragazzi di Mazzarri che cedono il quarto posto alla Juventus vincente a Bologna. Tanto possesso di palla, netta superiorità in mezzo al campo per i partenopei che impensieriscono poco la porta di Curci. Solo in un'occasione Denis calcia sull'esterno della rete, poi niente di più se non una serie infinita di cross lenti e imprecisi, facile preda di Cribari e soci.

Nel secondo tempo per il Siena è Aleandro Rosi al 17' vicino a portare i padroni di casa avanti. Al 39' è l'austriaco Hoffer, con un destro da lontano a regalare un brivido sfiorando il gol dei tre punti. 

L'arbitro Giannoccaro lascia corre molto. Al 14' episodio dubbio con Ghezzal, anticipato da Campagnaro, allunga il piede a martello. L'algerino avrebbe meritato di uscire per la cattiveria dell'intervento, ma l'arbitro di Lecce lo grazia.  

Walter Mazzarri a fine partita dichiara: “E' mancato solo il gol, sbloccato il risultato poi avremmo visto un Siena all'attacco e tanti spazi per il Napoli per fare il suo gioco. Loro hanno giocato chiusi in un 6-3-1”. 

“Ci aspettavamo una vittoria, guardando la classifica. Non e' mai facile giocare contro chi si chiude in difesa. Non molleremo mai – sottolinea il capitano Paolo Cannavaro – domenica contro la Roma venderemo cara la pelle. Mi aspetto il sostegno del nostro grande pubblico”.


TOP

HUGO CAMPAGNARO 6,5: E' un pilastro. Dietro è un muro insuperabile. Difende e imposta bene


Il tabellino di Siena Napoli 0 a 0

SIENA (4-1-4-1): Curci 6, Rosi 6,5, Cribari 6, Pratali 6,5, Del Grosso 6,5; Ekdal 6 (83' Jarolim sv); Reginaldo 6 (53' Terzi 6), Tziolis 5,5, Vergassola 6,5, Ghezzal 6 (60' Calaiò 5,5); Maccarone 6. All.: Malesani. In Panchina: Pegolo, Rossi, Codrea, Larrondo, All.Malesani
NAPOLI (3-4-3): De Sanctis 6, Campagnaro 6,5, Cannavaro 6, Grava 5,5 (64' Bogliacino 5); Maggio 5, Cigarini 6 (83' Hoffer sv), Pazienza 6, Aronica 5; Hamsik 5,5, Quagliarella 4,5, Denis 5 (64' Lavezzi). All.: Mazzarri. In Panchina: Iezzo, Rullo, Zuniga, Rinaudo. All.: Mazzarri
ARBITRO: Giannoccaro di Lecce
Ammoniti: Grava, Aronica, Ghezzal

© Riproduzione riservata

Lorenzo Nicolini 21 febbraio 2010 17:14
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli, si è spenta la luce: a Siena un punto che costa il quarto posto

NapoliToday è in caricamento