menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il manifesto di lutto cittadino

Il manifesto di lutto cittadino

Quarto, lutto cittadino martedì 13 marzo 2012 contro la discarica del Castagnaro

La decisione presa nella seduta consiliare straordinaria. Presenti centinaia di cittadini esasperati. "Rifiuteremo ogni sorta di mediazione, la discarica non la vogliamo"

Si è tenuta domenica mattina, presso l’aula consiliare del Comune di Quarto, la seduta del Consiglio Comunale Straordinario sulla delicata questione della discarica nel Castagnaro. A prenderne parte centinaia di cittadini esasperati e turbati dalla conferma della riunione del Comitato Provinciale ordine e sicurezza che si terrà giovedì 15 marzo per discutere con le istituzioni locali “le operazioni tecniche necessarie per la progettazione del sito di smaltimento rifiuti”. Nel corso della seduta il Consiglio Comunale ha votato all’unanimità la delibera che prevede l’inadeguatezza della cava del Castagnaro ad accogliere una discarica di compost fuori specifica, sia per le caratteristiche geo-ambientali che per l’impatto negativo che lo sversatoio avrebbe sul territorio. Inoltre è stata designata dai 21 politici presenti la giornata di martedì 13 marzo per proclamare il lutto cittadino.

«Parole, atti burocratici, tutti vani: questa è la politica, questo è lo stato che dovrebbe tutelare i cittadini? Uno Stato che propone una cosa ma che poi viene contraddetto, derogato da una sola persona che può avere tra le mani un potere troppo importante per essere accentrato tutto in un singolo individuo – dichiara il Sindaco di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso - Vardè non si stanca, non mi stancherò nemmeno io, non ci stancheremo nemmeno noi: quest'amministrazione è l'unica che sta facendo qualcosa. Stiamo difendendo il diritto alla vita e lo stiamo facendo da soli, purtroppo in rappresentanza di una popolazione di circa 200mila abitanti».

«Saremo in seduta di consiglio permanente, rifiuteremo ogni sorta di mediazione: la discarica non la vogliamo, senza "se" e senza "ma" – prosegue il primo cittadino, che ieri ha convocato una riunione dei capigruppo allargata con la partecipazione anche dell’avvocato Luigi Rossi del Comitato Antidiscarica - Perché qui non si tratta di conquiste politiche o economiche o sociali: qui si tratta di riappropriarci della nostra salute che tu stai tentando di toglierci a tutti i costi. Caro Vardè, da oggi saremo ancora più forti e compatti nel gridarti il nostro No, un No che forse stai facendo finta di non udire ma a cui, presto, dovrai arrenderti».

Presenti all’assise cittadina anche il capogruppo dell’Udc del Consiglio Comunale di Napoli, David Lebro; i consiglieri regionali del Pdl, Pasquale Giacobbe e Michele Schiano; il Commissario regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli; il presidente della Commissione Regionale Ecomafie della Campania, Antonio Amato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento