menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quarto: lutto al braccio durante la festa

Quarto, domenica scorsa in processione per ricordare il sindaco Angelo Vassallo. La prossima sarà dedicata alla gara podistica internazionale “Le colline di Napoli”

Lutto al braccio e lotta alla camorra durante il ciclo-wine tour tra le cantine di Quarto. L’iniziativa lanciata dagli organizzatori della manifestazione “archeoenogastronomica” Malazè e dall’amministrazione comunale di Quarto, guidata dal sindaco Sauro Secone, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell'evento tenutasi il 12 settembre. “Da anni ci battiamo contro il sistema della camorra e per questo, nel nostro piccolo, abbiamo deciso di dare un segno invitando tutti i partecipanti ad indossare una fascia nera al polso in segno di lutto – ha spiegato nel corso  della conferenza stampa di presentazione del Ciclo-wine tour Rosario Mattera, organizzatore di Malazè – Per il secondo anno consecutivo torniamo a Quarto, celebrando l’ottimo vino prodotto nelle sue aziende e promozionando le bellezze di questa zona immersa nei Campi Flegrei». Malazè è una kermesse, giunta alla sua quinta edizione, che promuove le bellezze archeologiche flegree e le bontà enogastronomiche locali con un ricco programma di eventi, che domenica mattina ha fatto tappa a Quarto, con una ciclopedalata snodata tra 5 cantine ed aziende vitivinicole di Quarto, passando per «Cantine Quartum», «IV Miglio», «Il Cellaio», «Grotta del Sole» e «Carputo».  Nella cittadina flegrea domenica scorsa si è festeggiata anche la santa patrona, la Vergine Maria, ed in occasione della tradizionale processione domenicale, sindaco, amministratori comunali e tutti i fedeli hanno mostrato la fascetta nera al polso in segno di lutto per la morte del sindaco anticamorra
Angelo Vassallo. «La lotta alla camorra passa anche attraverso i simboli e noi vogliamo ricordare il  sacrificio del sindaco di Pollica e la sua battaglia di legalità nel corso della processione – dice il sindaco Sauro Secone – Ho parlato con il parroco della chiesa di Santa Maria, don Vittorio Zeccone,  da sempre impegnato nella lotta alla criminalità e lui ha subito accettato la nostra proposta». Un’iniziativa nel segno della legalità, curata anche dai volontari dell’associazione «Le Ali di Dedalo». Intanto, sempre nella cittadina flegrea, domenica prossima le strade di Quarto ospiteranno la terza e ultima tappa della manifestazione “Le Colline di Napoli”, gara podistica internazionale sulla distanza di 10 km. Una grande giornata di festa, all’insegna dello sport e del sano mangiare: a partire dalle 18 il piazzale antistante la Villa comunale «Giovanni Paolo II» ospiterà gli stand enogastronomici della Casartigiani di Quarto, con piatti tipici della dieta mediterranea e spettacolo musiciale di tammorre. «Un particolare grazie va a Benny Scarpellino che da anni organizza la manifestazione internazionale Le Colline di Napoli, giunta alla sua ottava edizione – ha sottolineato l’ assessore Tiseo – Quest’anno si gareggia a Napoli il 17 settembre, a Pozzuoli il 18 settembre e gran finale a Quarto il 19 settembre. Domenica sarà una grande festa, anche grazie alle decine di associazioni di volontariato che hanno dato il loro supporto per la riuscita dell’iniziativa». Il Circuito delle Masserie, questo il nome scelto per la tappa quartese de Le Colline di Napoli,
vedrà anche la partecipazione di 20 atleti ipovedenti, che gareggeranno sulla pista di atletica dello stadio comunale «Castrese Carandente Giarrusso» di Quarto, mentre per tutti gli appassionati ci sarà la possibilità di correre su un circuito stradale di 2,7 Km, in una gara non agonistica. Iniziativa

apprezzata anche dal presidente della Fidal Campania, Sandro Del Naia.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento