menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Carandente Giarrusso

Massimo Carandente Giarrusso

Quarto, perquisizioni a casa del sindaco: presunte infiltrazioni dei Polverino

Le indagini, coordinate dai pm Ardituro, Del Gaudio e Ribera, riguardano presunte pressioni del clan su scelte urbanistiche. Massimo Carandente Giarrusso non è tra gli indagati

Perquisizioni dei carabinieri nell'ambito di una inchiesta su sospette infiltrazioni del clan camorristico Polverino nel comune di Quarto. I militari questa mattina sono entrati negli uffici del Comune, nella casa del sindaco Massimo Carandente Giarrusso e in quella di alcuni consiglieri comunali e imprenditori. A quanto si apprende, il sindaco non è tra gli indagati.

Le indagini - coordinate dai pm Ardituro, Del Gaudio e Ribera - riguardano presunte pressioni del clan su scelte urbanistiche. È in corso da circa un'ora un colloquio tra il sindaco e due militari incaricati dell'inchiesta. Il colloquio si sta svolgendo nell'ufficio del primo cittadino, secondo quanto riferito da stretti collaboratori del sindaco, e riguarderebbe autorizzazioni edilizie pubbliche e private rilasciate negli anni scorsi dalle precedenti amministrazioni.

Le indagini si basano soprattutto sulle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Roberto Perrone, capo zona del clan Polverino nel comune di Quarto (Napoli). Gli investigatori stanno verificando, in particolare, se siano state realizzate lottizzazioni edilizie illegali. Tra gli indagati ci sono alcuni dipendenti dell'ufficio tecnico comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento