Domenica, 16 Maggio 2021
Quarto

Giarrusso e Iannuzzi: "Vicini agli ex Lsu"

I sindaci di Quarto e Monte di Procida assicurano: "Tuteleremo i loro diritti"

Una delle proteste degli LSU

Si è tenuta ieri pomeriggio nella Stanza del Sindaco del Comune di Quarto una delicata riunione avente come oggetto la precaria situazione dei lavoratori ex Lsu impegnati nelle scuole, che rischiano seriamente il posto di lavoro. Alla presenza del Sindaco di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso ( anche in qualità di coordinatore provinciale dell’Anci), del Sindaco di Monte di Procida, Francesco Iannuzzi (in qualità di vicepresidente dell’Anci Campania) e delle sigle sindacali degli stessi Ex Lsu, si è affrontata una delicata questione che va avanti ormai da circa dieci anni.

La grave crisi lavorativa che ha coinvolto gli ex LSU impegnati nelle scuole ma gestiti dalle Cooperative e non direttamente dal MIUR (Ministero Istruzione Università e Ricerca); una crisi causata dal rischio chiusura di tali aziende che dunque mette in serio pericolo il futuro di questi lavoratori che fino a settembre saranno in cassa integrazione. I Sindaci hanno garantito il supporto totale agli ex LSU, e si sono impegnati affinchè sia portata all’attenzione del Governo centrale la questione che, se risolta secondo le proposte dei ex lavoratori socialmente utili, potrebbe produrre un notevole risparmio per le casse dello Stato (circa 27 milioni di euro) e, ovviamente, salvare l’occupazione di circa 5400 famiglie.

«Siamo vicini agli ex LSU e alle loro problematiche – ha dichiarato il Sindaco di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso, che con Iannuzzi ha garantito impegno e sostegno agli ex LSU – la questione non riguarda solo i lavoratori dell’area flegrea ma diverse migliaia di lavoratori in tutta Italia, dunque è sicuramente interesse nostro e del Governo evitare una crisi che sarebbe disastrosa per tante famiglie. Ci faremo fautori, come rappresentanti dell’ANCI, dell’apertura di un tavolo tecnico tra Governo, Ministero dell’Istruzione e le sigle sindacali degli ex LSU per analizzare la situazione ed addivenire ad una soluzione condivisa che possa mantenere inalterato il livello occupazionale. I lavoratori infatti chiedono solo di poter conservare il posto di lavoro nonostante un livello retributivo molto basso; una proposta pienamente condivisibe».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giarrusso e Iannuzzi: "Vicini agli ex Lsu"

NapoliToday è in caricamento