menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco in corteo (Ph.: Paola Visone)

Il sindaco in corteo (Ph.: Paola Visone)

Discarica Castagnaro, il sindaco Giarrusso propone decreto "Salva Quarto"

L'obiettivo: indire una gara di acquisto di un lotto del terreno su cui dovrebbe sorgere la discarica rendendola una proprietà indivisa

L'amministrazione di Quarto sta pensando ad una soluzione tecnica per scongiurare la discarica. Il primo cittadino Giarrusso le ha pensate veramente tutte, ma adesso un'altra proposta: “I cittadini comprino lotti di terra e rendiamola proprietà indivisa”. È stato definito il “Decreto salva Quarto” : potrebbe essere l’idea-progetto, proposta dal Sindaco di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso, sulla scia di quanto proposto a Laurito, comune in provincia di Salerno, dove proprio il commissario per l’individuazione e apertura di discariche, Annunziato Vardè, ha deciso di aprire un altro sito di smaltimento rifiuti.

I comitati cittadini del luogo, per scongiurare la minaccia, hanno pensato bene di indire una gara di acquisto di un lotto del terreno su cui dovrebbe sorgere la discarica rendendola una proprietà indivisa. L’iniziativa ha una duplice finalità: complicare le azioni burocratiche relative ad espropri e a occupazioni temporanee; garantirsi un posto in prima fila al momento della constatazione della consistenza del fondo che deve essere fatta alla presenza del o dei proprietari. Questa constatazione alla presenza dei proprietari è prevista per legge e non può essere limitata per motivi di ordine pubblico perché è un diritto di natura patrimoniale e reale. Se ci sono motivi di ordine pubblico si deve rimandare l’operazione.

«Potremmo anche noi proporre a tutti i cittadini dei campi flegrei interessati, di acquistare un piccolo lotto della Cava del Castagnaro – dice il primo cittadino Quartese, Massimo Carandente Giarrusso – così da complicare l’iter burocratico necessario per l’apertura della discarica; in questo momento è opportuno intraprendere qualsiasi iniziativa costituzionalmente valida per far recedere Vardè dal suo progetto di discarica al Castagnaro. A breve sottoporrò il progetto ai cittadini che potranno così dare un aiuto concreto, determinante, valido alla causa».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Assassinato davanti alla figlia: "Era intervenuto per difendermi"

  • Attualità

    Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

  • Cronaca

    Scontri Circo Massimo: "C'erano anche ultras del Napoli"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento