menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quarto, la Cisl incontra il sindaco Giarrusso

La Cisl incontra il primo cittadino Carandente Giarrusso. Posti alcuni obiettivi come la rimodulazione della Tarsu. Con la chiusura della Quarto Multiservizi il sindaco impegnerà più risorse per la collettività

Si è tenuto ieri l'incontro tra la Cisl di Quarto e il sindaco Giarrusso. I temi, posti al centro della discussione dal sindacato, andavano dai tributi alle politiche sociali, fino a toccare trasporti e vivibilità. «È stato un incontro interessante – afferma Alfonso Coppola, responsabile territoriale della Cisl – dove il sindaco ha espresso la volontà di voler aprire un tavolo continuo con le forze sociali su proposte dalle stesse sui temi sociali per una città migliore con un confronto propositivo. Dopo l’esposizione complessiva dei temi all’O.d.g. si è decisa una calendarizzazione specifica da concordare con i vari assessori interessati. Il confronto si è accentrato sul problema tributi, ponendo al centro dell’attenzione gli ultimi aumenti della Tarsu che ha colpito la cittadinanza».

La decisione di chiudere la Quarto Multiservizi, ha dato un assist al sindaco, che rha promesso di recuperare risorse economiche per poi destinarle ala cittadinanza. La Cisl, comunque, si è dichiarata molto preoccupata per le ricadute occupazionale che ne deriveranno da tale chiusura e di aprire un confronto con le federazioni di categoria interessate affinché si trovino le soluzioni migliori a salvaguardia dei lavoratori. «Sul discorso tributi si è convenuto di una rimodulazione della tabella sulla Tarsu – prosegue Coppola – ripartendo dalla tabella in vigore nell’anno 2009 con l’obiettivo di una tassazione mirata al reale ed alla tipologia di consumo dei rifiuti, garantendo un’equa tassazione per le civili abitazione e dei meno abbienti oltre ad una correzione al ribasso degli indici sui siti commerciali e professionali».

Parte dell'incontro ha riguardato anche la classe giovanile, per la quale la Cisl ha chiesto una programmazione culturale e sportiva, con biblioteche aperte anche in collaborazione con altri istituti scolastici. Proposta anche la costruzione di un cinema, un teatro e delle sale convegno, al fine di coinvolgere i giovani. Il secondo incontro, tra amministrazione e sindacato è previsto per la seconda metà di novembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento