rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Pozzuoli Pozzuoli

Puteolana perde con il Turris

Per il derby contro i corallini il tecnico della Puteolana Enzo Potenza deve rinunciare agli squalificati Salvati e Siciliano

Dopo dieci risultati utili consecutivi la Puteolana cade al “Conte” nel derby con la Turris. I granata perdono al termine di una partita combattuta ed emozionante nel secondo tempo. Per il derby contro i corallini il tecnico della Puteolana Enzo Potenza deve rinunciare agli squalificati Salvati e Siciliano e all’infortunato Despucches. L’allenatore granata schiera la squadra con il 4-4-2: il rientrante Russo fa coppia con Imbriaco al centro della difesa, Napolitano e Visciano guidano il centrocampo, mentre il tandem offensivo è composto da Pignalosa e Pastore. Il trainer della Turris Pensabene, invece, non può contare su Fissore e sceglie il 4-3-3 come modulo tattico: Allocca e Iovinella costituiscono il cuore del pacchetto arretrato, Sibilli è il perno del centrocampo con Bisogno e Amendola ai lati e il tridente d’attacco è formato da Moxedano, Grezio e Lacheheb. L’inizio di gara viaggia su ritmi bassi e al 14’ arriva la prima azione degna di nota della partita: Lacheheb gira di poco a lato un cross dalla destra di Bisogno. Passano 10’ ed Alcolino è costretto ad alzare in corner una punizione velenosa di Moxedano. La Puteolana, un po’ contratta all’inizio, prova a scuotersi con Pastore che impegna severamente Liccardo al 31’.

Quattro minuti dopo i corallini sbloccano il risultato: Moxedano lancia Grezio che, indisturbato in area di rigore, trafigge Alcolino. In chiusura di primo tempo la Puteolana ha una grande occasione per pareggiare, ma Manco su sponda di Pastore non trova la porta. Nella ripresa al 49’ la Turris sfiora il secondo goal, un grande Alcolino però nega a Grezio la gioia della doppietta. I granata rispondono con un destro di Napolitano fuori non di molto. Al 56’ Lacheheb ci prova su punizione, ma la sua conclusione esce di poco. Al 61’ il tecnico della Puteolana Potenza toglie il difensore centrale Imbriaco ed inserisce l’attaccante Foggia, passando a un più spregiudicato 4-3-3. La mossa tattica dà subito dei risultati positivi: al 64’ i granata, infatti, pareggiano con Pignalosa, bravo a concretizzare una carambola in area. I Diavoli rossi sulle ali dell’entusiasmo sfiorano il raddoppio: su un insidiosissimo cross di Napolitano dalla destra né Pastore, né Foggia riescono a impattare il pallone a mezzo metro dalla linea di porta. Al 70’ la Turris si rende pericolosissima con Lacheheb, che trova l’ottima risposta di Alcolino. Passano cinque minuti e un colpo di testa di Pastore ben indirizzato verso la porta colpisce il compagno di squadra Foggia e l’azione sfuma. All’82 Moxedano con una conclusione dai trenta metri costringe Alcolino a rifugiarsi in angolo. Sul successivo corner Mannone è lesto a mettere dentro il pallone a campanile scaturito dalla respinta dell’estremo difensore granata. La reazione dei padroni di casa è in un sinistro di Manco fuori bersaglio. La Puteolana perde dopo una lunga striscia positiva una partita che avrebbe potuto anche vincere. Ora i granata devono subito rimboccarsi le maniche per preparare nel migliore dei modi l’ultima partita dell’anno sul campo del Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puteolana perde con il Turris

NapoliToday è in caricamento