menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Matti per il calcio

Matti per il calcio

“Matti per il calcio”: anche Pozzuoli alla rassegna nazionale Uisp dei Centri di Salute Mentale

Il Cominato Uisp Zona Flegrea partecipa con una delegazione del Centro Serapide al torneo riservato ai disagiati mentali e agli operatori del settore.

Sport per tutti. Sport oltre la competizione. Sport come strumento di integrazione sociale. Non sono solo slogan, la Uisp lo dimostra con i fatti. Dal 12 a 14 settembre una delegazione del Centro Serapide di Pozzuoli partecipa a “Matti per il calcio”, rassegna nazionale di calcio a 7 che vede insieme persone con disagio mentale, medici e operatori del settore. Circa 450 persone provenienti da tutta Italia si incontrano in un torneo nato per abbattere le barriere della discriminazione e del pregiudizio. La Uisp Zona Flegrea ha inviato a Motato di Castro (Viterbo), sede dell’evento, una propria delegazione grazie al Centro Serapide. La squadra puteolana, inserita nel girone A, se la vedrà con altre rappresentative dei Centri Salute Mentale di Reggio Calabria, Brescia e Torino. La rassegna, giunta alla settimana edizione, offrirà alle persone meno fortunate del nostro territorio l’opportunità di vivere tre giorni diversi, ospiti della Uisp e parte attiva di un grande evento nazionale.

Si è detto soddisfatto il Presidente della Uisp Zona Flegrea Antonio Marciano: «Si tratta di un'altra importante iniziativa che denota ancora una volta come il Comitato Uisp Zona Flegrea attraverso lo sport sia vicina alla cittadinanza, un occasione per raccontare il disagio mentale attraverso lo sport. Il calcio dunque come socialità e apertura, ma anche come terapia che può essere per favorire il dialogo e conoscere i problemi di chi vive il disagio della malattia mentale. I pazienti del Centro Serapide avranno l'opportunità di essere ospitati nella cittadina Montalto di Castro di cui ringraziamo l'amministrazione per il sostegno. La manifestazione vedrà impegnati 16 centri di salute mentale da tutta la penisola, ma speriamo, col sostegno anche di partner locali, poter ampliare la partecipazione ad altri centri di tuttala provincia di Napoli».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento