rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Licola Pozzuoli

In manette il latitante Carmine Carputo: era in un ristorante di Varcaturo

L'uomo, ritenuto elemento di spicco nel riciclaggio in attività edilizie e commerciali del clan Polverino, era in possesso di un'ingente somma di denaro e di carta d'identità e patente falsi

È stato arrestato mentre si trovava in un ristorante di Varcaturo. A finire in manette il latitante Carmine Carputo, 54 anni, ritenuto affiliato al clan camorristico dei Polverino.

All'uomo, ritenuto elemento di spicco nel riciclaggio in attività edilizie e commerciali del clan e trovato in possesso di un'ingente somma di denaro e di carta d'identità e patente falsi, i militari dell'Arma hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a maggio a carico di oltre 40 affiliati al clan su richiesta della Direzione distrettuale antimafia per 416, bis, tentato omicidio, estorsioni, usura, traffico internazionale e spaccio di droga e riciclaggio dei proventi del clan. (Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In manette il latitante Carmine Carputo: era in un ristorante di Varcaturo

NapoliToday è in caricamento