Pozzuoli

Forum dei Giovani Pozzuoli: due associazioni chiedono impegno e risposte all'amministrazione

La seconda lettera indirizzata al sindaco: "Nuovo impulso alle politiche giovanili"

Forum dei Giovani

Dopo una lettera senza risposta, nella quale si chiedeva più impegno e presenza del consigliere delegato alle Politiche giovanili, dopo un'assenza ingiustificata del consigliere ad una riunione da lui fissata, dopo numerose sollecitazioni e numerose proposte, condivise da molti gruppi giovanili e sistematicamente cestinate, le associazioni DiversaMenteGiovani e Noi Re(si)stiamo Qui scrivono al sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia affinché "dia un nuovo impulso alle Politiche Giovanili" e soprattutto affinché risolva e si confronti con i problemi posti dalle due associazioni.

I PROBLEMI NON RISOLTI. "Il forum - si legge dalla lettera - risulta essere ancora privo di una sede dove poter svolgere le proprie attività. Da statuto, approvato in Consiglio Comunale, il forum deve essere dotato di una sede idonea, che vista la mancanza di spazi sociali a Pozzuoli, potrebbe ricoprire anche l’importante ruolo di centro di aggregazione giovanile. Proprio per questo riteniamo che il luogo indicato come sede dovrebbe presentare due caratteristiche per noi imprescindibili: la massima fruibilità e l’adeguatezza tecnica (computer, wi-fi ecc.) e logistica (locali adeguati ad ospitare riunioni partecipate come ci auguriamo siano quelle della consulta, organo del forum). Mancanza ancor più grave - continua la lettera - è rappresentata dalla assenza di informazioni dettagliate fornite ai giovani tutti riguardo la procedura di presentazione delle candidature e le modalità di voto. Indicazioni che arriverebbero solo il 12 aprile, a soli dodici giorni dal termine ultimo per le presentazioni, previste per il 24 aprile come indicato dal delegato. Tali predisposizioni risultano essere non idonee per assicurare la massima pubblicità e la massima visibilità al progetto del Forum e alla data delle elezioni. Inoltre i gruppi, come il nostro, che hanno collaborato con l’amministrazione per la costituzione del forum stesso si troverebbero in una situazione di inaccettabile vantaggio per la competizione elettorale".

A questi quesiti e perplessità le due associazioni chiedono, per la seconda volta, delle risposte e un confronto costruttivo. Dopo il silenzio del consigliere delegato, una non risposta alla prima lettera, nella quale le due associazioni sollecitavano l'amministrazione e dopo l'assenza ingiustificata e non comunicata ad una riunione le associazioni ritengono "il lavoro e l’atteggiamento del consigliere inappropriato e assolutamente insufficiente, per questo chiediamo a lei Sindaco un intervento diretto per risolvere i nodi sopraelencati e ad esporli in un incontro con tutte le associazioni promotrici".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forum dei Giovani Pozzuoli: due associazioni chiedono impegno e risposte all'amministrazione

NapoliToday è in caricamento