menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gommone pirata: sospetti su due natanti

Sono due i gommoni che vengono esaminati con la massima attenzione dagli inquirenti per l'incidente mortale di sabato pomeriggio nelle acque di La Pietra nel golfo di Pozzuoli

Continuano le ricerche per scoprire chi sia stato a guidare il gommone pirata protagonista dell'incidente mortale di sabato pomeriggio nelle acque di La Pietra nel golfo di Pozzuoli, che è costato la vita di Angelo Pisano, commerciante di 72 anni di Pozzuoli.

Gli uomini della Guardia Costiera che da tre giorni stanno setacciando i rimessaggi dell'area flegrea, dopo aver posto sotto controllo un primo natante che presentava segni evidenti di una collisione ora ne avrebbero individuato un secondo. Le ricerche del gommone killer di colore beige con due motori di color nero fuoribordo di lunghezza di circa otto metri, sono estese anche oltre il dipartimento marittimo di Napoli, ai porti del Lazio e della Calabria. Intanto, sono due i gommoni che vengono esaminati.

Per non tralasciare alcuna pista vengono esaminati anche i video girati da amatori e dagli organizzatori della gara Offshore che si era disputata pochi minuti prima dell'incidente mortale. Dalle immagini si punta a ricavare qualche utile indicazione. Si è certi che il gommone con le due persone a bordo, come hanno riferito numerosi testimoni, avrebbe seguito dal bordo del campo di gara la competizione mondiale. Si fa appello anche a quanti erano presenti sulle imbarcazioni per seguire la gara di Offshore di riferire eventuali situazioni osservate nell'area dell'incidente.
Intanto per domani è prevista l'autopsia sul corpo di Angelo Pisano presso il secondo Policlinico; i funerali a Pozzuoli sono programmati per giovedì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento