menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli

Controlli

Guardia Costiera, blitz notturno al porto di Pozzuoli

Coinvolti quindici militari e due radiomobili. Ben quattordici i verbali emessi dall'Ufficio Circondariale Marittimo che si è adoperato per i controlli nelle attività di pesca

Si è svolta nella notte tra giovedì e venerdì scorso una complessa operazione di vigilanza e controllo in ambito portuale da parte dei militari dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Pozzuoli, diretti dal Comandante Caterina Piccirilli. L'attività, iniziata a mezzanotte e durata fino al mattino ha visto il coinvolgimento di quindici militari e due radiomobili.

L'operazione era mirata alla verifica del rispetto del regolamento circondariale marittimo ed alle disposizioni vigenti in materia di pesca, anche alla luce delle novità legislative. Ben quattro i pescherecci sottoposti ad ispezione, intenti alle operazioni di sbarco del pescato. Controlli a tappeto: taglie dei pesci, reti, marcatura degli attrezzi e documenti di bordo. I militari hanno riscontrato ben nove violazioni amministrative in materia di circolazione, chiesto l'intervento della pattuglia della bche è prontamente intervenuta. In materia ambientale sono stati verificati gli autocompattatori in arrivo dalle isole e i mezzi trasportanti merci pericolose, in attesa di imbarco. I militari hanno anche rinvenuto una motopompa a miscela, completa di due tubi, di cui uno immerso nell'acqua che, probabilmente, serviva per l'illegale prelievo di acqua di mare.

L'attrezzo è stato posto sotto sequestro e veniva fermato un mezzo trasportante prodotti ittici completamente sprovvisto della necessaria documentazione sanitaria. Il contenuto, quindi, è stato sequestrato e sono stati elevati, in totale, ben quattordici verbali per un importo di circa cinquemila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento