menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
 Vincenzo Figliolia

Vincenzo Figliolia

Comunali Pozzuoli: Vincenzo Figliolia contro la discarica del Castagnaro

Si legge in una nota: "A nome delle forze politiche di centrosinistra e dei movimenti che appoggiano la mia candidatura a sindaco, ribadisco il nostro netto e irremovibile no"

Vincenzo Figliolia esprime la sua, e quella di tutto il centro sinistra, contrariatà al progetto di discarica al Castagnaro. L'occasione è il paventato, avvio nelle prossime ore, delle azioni di carotaggio dei terreni della cava del Castagnaro. Essendo la cava sul territorio di Pozzuoli, Figliolia assieme al centro sinistra auspica che siano gli amministratori locali, a breve eletti, partecipino alle decisioni.

«A nome delle forze politiche di centrosinistra (Pd, Udc, Sel, Idv, lista civica Bene Comune con Figliolia sindaco) e dei movimenti che appoggiano la mia candidatura a sindaco, ribadisco il nostro netto e irremovibile no alla localizzazione di una discarica nella cava dismessa del Castagnaro di Pozzuoli. Con rammarico abbiamo appreso della convocazione in Prefettura dei rappresentanti del commissariato straordinario per l’avvio dei carotaggi. Una decisione improvvida, che avviene nel bel mezzo di una campagna elettorale per la scelta del nuovo sindaco di Pozzuoli. Abbiamo investito della vicenda tutti i parlamentari campani dei partiti di centrosinistra per chiedere i motivi di questa improvvisa accelerazione che desta non poche perplessità. Non siamo il popolo del no immotivato: la nostra opposizione alla discarica è, invece, suffragata da motivi di ordine pubblico e sociale, in difesa di un territorio e di una popolazione che hanno già dovuto subire morti e inquinamento per colpa delle discariche di Pisani e Giugliano. Per non parlare delle discariche abusive della camorra.»

Un no ponderato e suffragato dai studi «Ma il nostro no deriva anche da approfonditi studi epidemiologici e orografici e da norme e leggi che sono alla base di una serie di mozioni e ordini del giorno approvati in Parlamento che vincolano il governo nazionale a rivedere la scelta del Castagnaro. Pozzuoli non può più delegare ai commissari di governo le proprie scelte, che vanno avanti senza ascoltare le popolazioni locali e senza confronti democratici. E' utile che partecipino direttamente i politici eletti dai cittadini alle importanti scelte per il futuro della città. Siamo a meno di venti giorni dalle elezioni amministrative e ci chiediamo il motivo di questa accelerazione».

Ridare centralità alla politica locale pare essere il messaggio chiave di Vincenzo Figliolia, che punta il dito contro un'accellerazione, ritenendo evidentemente strumentale all'evitare il confronto con una entrante amministrazione.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

  • Cronaca

    Lutto per il Gambrinus, è morta la storica cassiera

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento