Martedì, 18 Maggio 2021
Pozzuoli

Comunali Pozzuoli: Espedito Fenocchio ironizza sulla venuta di Rosy Bindi

Fenocchio scherza sulla venuta a Pozzuoli di Rosy Bindi, ricordando che lo scorso anno dopo la sua visita vinse Magliulo. "Noi senza padrini e padroni"

Fenocchio alla sua presentazione ufficiale

La prende con ironia, ma non troppa, Espedito Fenocchio candidato a Sindaco per Uniti per la Libertà. Il bersaglio dell'ironia del candidato a Sindaco è la venuta a Pozzuoli martedì scorso di Rosy Bindi, esponente nazionale del PD. L'ex PD e PDL ricorda che lo scorso anno l'esponente di spicco del PD fece visita a Figliolia e vinse l'allora esponente del centro destra Magliulo, oggi suo fedelissimo alleato.

«In questo periodo elettorale i candidati sindaci, Figliolia e Monaco, sono sotto tutela e si fanno sponsorizzare da politici nazionali che non sanno nulla dei problemi di Pozzuoli e nulla hanno mai fatto per la città. Martedì a sostegno di Figliolia ha partecipato alla campagna elettorale il presidente del partito democratico Rosy Bindi. Già nella passata tornata elettorale ella si fece un " giretto" per Pozzuoli e vinse Magliulo. La sua presenza è quindi di buon auspicio.Ritorni spesso tra la nostra gente la Rosy Bindi! Siamo noi che rappresentiamo i nostri concittadini, soprattutto noi della lista Uniti per la Libertà che come più' volte ribadito non abbiamo nè padrini, nè padroni».

Ironia ma non solo per Fenocchio ed Uniti per la Libertà la venuta di Rosy Bindi è stata anche occasione per ribadire l'assoluta indipendenza della lista da qualsiasi logica politica distante da Pozzuoli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali Pozzuoli: Espedito Fenocchio ironizza sulla venuta di Rosy Bindi

NapoliToday è in caricamento