rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Bacoli Bacoli / Viale Olimpico

Bacoli, il coordinamento delle periferie propone la "viabilità condivisa"

Lettera al sindaco Ermanno Schiano e all'assessore ai lavori pubblici, Michele Costigliola. Quattro punti per riqualificare viale Olimpico. Chiesto un incontro anche col comune di Monte di Procida

Torna di nuovo a proporre il coordinamento delle periferie. Lo rifà su Viale Olimpico, riasfaltato il modo approssimativo dall'amministrazione di Bacoli. La lettera, inviata al primo cittadino di Bacoli, Ermanno Schiano, e all'assessore ai lavori pubblici, Michele Costigliola, contiene una serie di “segnalazioni” che il gruppo di cittadini fa al comune, al fine di “incalzare l'istituzione a risolvere i principali problemi delle periferie”.

“Constatiamo positivamente – si legge dalla lettera - l’avvenuto (dopo circa 6 anni) riasfalto di v.le Olimpico, questione sulla quale ci siamo confrontati continuamente con l’amministrazione fin da ottobre/febbraio 2011 in particolare con l’assessore e che i concittadini hanno accolto con sospirata soddisfazione”. Per non far rimanere isolato questo intervento, riprendendo gli impegni già assunti a fine maggio dall'assessore, il coordinamento delle periferie pone all'attenzione degli amministratori quattro punti: l'apposizione di una nuova segnaletica orizzontale e verticale su v.le Olimpico; l'introduzione dei limiti di velocità (con annessi sistemi di monitoraggio) su v.le Olimpico per disincentivare la guida ad alta velocità; la pulizia degli scoli pluviali (quasi tutti completamente ostruiti) su v.le Olimpico entro la stagione invernale, onde evitare infiltrazioni nel nuovo manto stradale per ristagno delle acque piovane e la rimozione dei “mezzi tronchi” sui marciapiedi di v.le Olimpico che costituiscono vere e proprie barriere architettoniche.

«Dopo sei anni – dichiara Michele Amirante, membro attivo del coordinamento – finalmente è stato completato il riasfalto di viale Olimpico, la principale arteria tra Bacoli e Monte di Procida. Sebbene non si tratti di un intervento straordinario, in un paese in cui spesso neanche l’ordinario è garantito, ne diamo atto all’amministrazione ed in particolare all’assessore Michele Costigliola. Questo - continua Amirante – tuttavia è solo un primo passo: in questi giorni i cittadini, consapevoli del proprio ruolo di stimolo, stanno firmando una petizione per ulteriori interventi sulla strada ed affinché i comuni di Bacoli e di Monte di Procida aprano subito un confronto su una viabilità condivisa che non scarichi tutto il traffico pesante e pubblico sulle frazioni di confine».


Il coordinamento, quindi, evidenzia la necessità di aprire un confronto anche con l'amministrazione del Monte di Procida, per pianificare una “viabilità condivisa tra i comuni limitrofi”, che tenga presente le esigenze delle frazioni di confine, come Cappella, Torregaveta e Miliscola, “sulle quali – conclude la lettera – non può essere scaricato tutto il traffico pesante e pubblico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bacoli, il coordinamento delle periferie propone la "viabilità condivisa"

NapoliToday è in caricamento