rotate-mobile
Bacoli Bacoli / Via Spiagge Romane

Tragedia in mare a Bacoli, muore Ernesto Cuordifede

La vittima, 35 anni, era di Monterusciello. I giovani tratti in salvo sono adesso ricoverati, fuori pericolo di vita, all'ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. Si cerca di ricostruire l'accaduto

Cerca di salvare due giovani in difficoltà e muore annegato. La vittima è un uomo di 35 anni, Ernesto Cuordifede, residente a Monterusciello. La disgrazia è avvenuta su un tratto di spiaggia libera, denominata spiaggia Romana, tra il Fusaro e Cuma, nel tentativo di salvare due giovani che si sono trovati improvvisamente in difficoltà con il mare grosso.

Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri della stazione di Bacoli, due giovani ventenni residenti a Quarto si sono trovati in difficoltà una volta tuffatisi in acqua per le onde alte che si sono alzate e hanno invocato aiuto a più riprese. Cuordifede, che si stava intrattenendo con alcuni amici a giocare a biliardo, notata la scena, non ha esitato a liberarsi della canotta e a tuffarsi per aiutare i due. Ma una volta travolto dalle onde ha ingoiato molta acqua.


Mentre i due giovani sono riusciti poco alla volta a riacquistare la riva, Cuordifede è annegato. Due suoi amici, a questo punto, si sono gettati in acqua, ma non hanno potuto fare altro che trarre il corpo esanime a riva. I sanitari del 118 ne hanno constatato la morte per arresto cardiaco ed annegamento decretandone il trasferimento al Secondo Policlinico dove verrà eseguita l'autopsia. Per i due giovani che hanno chiesto soccorso, l'avventura si è conclusa solo con un grande spavento, mentre uno dei due amici della vittima è stato trasferito al Pronto Soccorso dell'ospedale di Pozzuoli per un principio di annegamento. E' stato dimesso nel tardo pomeriggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in mare a Bacoli, muore Ernesto Cuordifede

NapoliToday è in caricamento