Mercoledì, 19 Maggio 2021
Bacoli

Bomba della seconda guerra mondiale in mare: sarà fatta brillare mercoledì

L'ordigno, 250 kg per 1,2 metri, è stata trovata a 20 metri di profondità nelle acque di Monte di Procida. Verrà spostata in un luogo sicuro e fatta esplodere dagli esperti della Marina Militare

Bomba

Gli artificieri della Marina Militare eseguiranno nelle acque di Monte di Procida, mercoledì 28 maggio, un intervento per far brillare una bomba della seconda guerra mondiale. L'ordigno è stato ritrovato pochi giorni fa, nel corso di un'ispezione subacquea lungo la condotta di metano che collega Procida a Bacoli, a circa 20 metri di profondità. Si tratta di una bomba d'aereo di circa 250 kg, lunga 1,2 metri.

La prefettura di Napoli ha attivato la procedura d’emergenza prevista in questi casi, chiedendo quindi l’intervento del Nucleo Sdai (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) della Marina Militare. Domani un team di artificieri farà una prima ispezione e pianificherà la rimozione. Intanto la zona è stata interdetta a navigazione, pesca e sosta.

La rimozione dell'ordigno è stata programmata per mercoledì 28 maggio – salvo impedimenti meteo. La bomba verrà trasferita in una località scelta per il brillamento tramite un galleggiante, che la terrà sospesa a pochi metri dal pelo dell'acqua trainandola lentamente. Una volta ragginto il posto prefissato un sub della Marina Militare applicherà alla bomba da far brillare una “controcarica” di tritolo ad innesco elettrico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba della seconda guerra mondiale in mare: sarà fatta brillare mercoledì

NapoliToday è in caricamento