menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manifestazione a Bacoli

Manifestazione a Bacoli

Libero accesso al mare: sabato assemblea a Bacoli

Il comitato Spiagge beni comuni - Campi Flegrei chiede il rispetto di regolamenti e diritti sulle spiagge flegree. Nella precedente manifestazione striscioni, cartelloni improvvisati e megafono

"Il mare è un bene comune”. Questo è lo slogan che hanno coniato cittadini, comitati, associazioni e organizzazioni per l'assemblea di sabato prossimo, presso la villa comunale di Bacoli. Un'assemblea per chiedere che le spiagge e l'accesso al mare sia libero a tutti (come prevede la legge). Alle ore 9,30 i promotori dell'incontro e i cittadini provenienti da tutti i comuni flegrei, si incontreranno per discutere della  tema delle spiagge, che ogni anno sono soggette a limitazioni previste esclusivamente dai gestori delle spiagge.

Un movimento, quindi, per dare continuità all'ultima manifestazione tenutasi proprio a Bacoli, partita fuori la casa comunale e che è sfociata sul lido della Marina militare. Centinaia di cittadini presenti hanno dato così via ad un corteo spontaneo che, partito dalla villetta comunale, ha raggiunto i lidi di Miseno. Striscioni, cartelloni “improvvisati” e megafono hanno accompagnato la manifestazione spontanea, che ha chiesto al comune di Bacoli più spiagge libere. I promotori del corteo ribadirono allora che questo era solo l'inizio e l'assemblea organizzata per sabato mattina l'ha confermato. Tante le richieste del comitato “Spiagge Beni Comuni – Campi Flegrei”.

Il libero accesso al mare per tutti, il rispetto dei regolamenti e delle leggi che assicurano almeno il 20% di spiagge libere, i cinque metri di battigia non occupata e la tutela dei diritti dei lavoratori, dei consumatori e delle persone diversamente abili. Il comitato è formato da numerose realtà presenti sul territorio flegreo: Le associazioni puteolane “L'Iniziativa” e “DiversaMente Giovani”, i comitati di Cappella e Bacoli, l'associazione “Free Bacoli” e numerose altre persone anche aderenti a partiti politici. Si prevede, quindi, un'assemblea molto partecipata anche perché, come fanno sapere i membri del comitato, “quasi nessuno stabilimento balneare rende realmente accessibile la via per andare in acqua, né tanto meno lascia liberi i cinque metri di spiaggia”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento