menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri

Carabinieri

Chiude i proprietari di casa in uno stanzino: ladro arrestato

Rapina da circa 80 mila euro, le vittime sono state legate e picchiate a pugni e calci. Uno dei colpevoli è stato identificato

I carabinieri hanno arrestato uno dei presunti responsabili della rapina compiuta nella notte dell' 11 marzo a Bacoli ai danni di un imprenditore di 48 anni.

Si tratta di un immigrato albanese, C.D, di 21 anni, che risulta domiciliato a Caivano. L' immigrato, già denunciato in passato per furto in un'abitazione, è sottoposto ad obbligo di dimora. Nella notte dell' 11 marzo, insieme a 4 complici che i militari stanno identificando, l' albanese, dopo aver forzato una finestra a piano terra della villa, immobilizzò e legò l' uomo, la moglie ed il figlio di 16 anni.

I tre furono picchiati a calci e pugni e rinchiusi in uno stanzino. I banditi rubarono 5 mila euro di denaro in contanti ed oggetti preziosi per un valore complessivo di circa 80 mila euro. I carabinieri hanno sottoposto alle vittime foto di pregiudicati dell' Est europeo, dediti a rapine, ed il 21enne è stato riconosciuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento