Giovedì, 13 Maggio 2021
Pozzuoli Via Stufe di Nerone

Pozzuoli, parcheggiatore abusivo in manette

Il ventiseienne circondato da automobilisti che avevano trovato le macchine derubate e danneggiate. Intervento delle forze dell'ordine

La lotta contro i parcheggiatori abusivi a Pozzuoli si fa sempre più ferrata. Proprio sabato notte, gli agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Pozzuoli, hanno arrestato un ventiseienne puteolano, G.T., per il reato di estorsione.

L'arresto è avvenuto proprio nei pressi di un noto locale notturno, in Via Stufe Di Nerone, in un'area di sosta limitrofa alla struttura dedicata alla movida. Il giovane energumeno aveva preteso, minacciando ed esercitando violenza psicologica, ben cinque euro per ogni autovettura che doveva parcheggiare per recarsi al locale. All'uscita un brutto impatto ha però accolto i proprietari di alcune autovetture.

Danneggiate e derubate, infatti, alcune auto in sosta. All'arrivo delle forze dell'ordine il parcheggiatore abusivo era letteralmente accerchiato dalle persone che erano state danneggiate. L'accusa per G.T. è di estorsione. Il giovane, quindi, già noto alle Forze dell'ordine è stato arrestato e, processato per direttissima il giorno dopo. La condanna: un anno e otto mesi di reclusione con il beneficio della sospensione della pena.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pozzuoli, parcheggiatore abusivo in manette

NapoliToday è in caricamento