Altre

Controlli al demanio Marittimo

Si è prestata particolare attenzione per le opere stagionali autorizzate e non rimosse ed eventuali innovazioni non riportate nei singoli atti concessori

Continuano incessantemente, da parte del personale dell’Ufficio locale marittimo di Castel VolturnoNucleo Polizia Giudiziaria, i controlli demaniali marittimi presso le strutture balneari di giurisdizione, finalizzati alla repressione del fenomeno dell’abusivismo e delle innovazioni non autorizzate.

Nello specifico, l’attività ispettiva, svolta nell’arco temporale dei mesi di marzo/maggio 2012 ha comportato diversi fasi : a)Sopralluoghi congiunti con personale dell’Agenzia del Demanio e del Comune di castel Volturno - Ufficio Demanio; b)Studio della documentazione tecnica relativa ai singoli stabilimenti balneari; c)Fase operativa del controllo vero e proprio con sopralluoghi finalizzati ad accertare gli abusi. Si è prestata particolare attenzione per le opere stagionali autorizzate e non rimosse ed eventuali innovazioni non riportate nei singoli atti concessori, provvedendo alle misurazioni degli spazi in concessione ed alla verifica di atti/titoli autorizzativi.

L’operazione su vasta scala condotta dal personale dell’Ufficio Locale Marittimo ha portato ai seguenti risultati : N°17 Strutture ispezionate; N°15 Persone deferite alla Procura della Repubblica per la violazione artt 54 e 1161 cdn; N°15 Sequestri penali di strutture e manufatti risultati innovazioni non autorizzate. La locale autorità marittima, da poco più di un mese, si è trasferita presso il villaggio coppola alla via del mare nella nuova sede di servizio, al fine di migliorare l’operatività ed il controllo del territorio di giurisdizione. I controlli relativi al rispetto delle norme sull’uso del demanio marittimo continueranno incessanti nei prossimi giorni, al fine di completare la verifica delle strutture balneari prima della prossima stagione estiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli al demanio Marittimo

NapoliToday è in caricamento