rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
San Giovanni a Teduccio Arenella / Via Pietro Castellino

Napoli Est tra ricerca e formazione: stanziati i fondi per università e Cnr

La Regione ha dato il via libera al completamento del Polo universitario di San Giovanni e al Polo Biotecnologico del Cnr di via Pietro Castellino

La Giunta regionale della Campania ha dato il via libera al completamento del Polo universitario di San Giovanni a Teduccio (che sorgerà nell'ex stabilimento Cirio), e del Polo Biotecnologico del Cnr di via Pietro Castellino, destinato a sede dell'Istituto di Chimica Biomolecolare.
Le cifre. “Gli interventi saranno realizzati grazie allo stanziamento complessivo di 55 milioni 400mila euro di fondi europei – spiega l'assessore regionale ai Lavori pubblici Edoardo Cosenza – In particolare, 45 milioni di euro serviranno alla realizzazione del nuovo centro didattico di San Giovanni a Teduccio, e i restanti 10,4 milioni di euro saranno destinati, invece, al completamento del polo biotecnologico di via Castellino”.

“Finanziare il polo universitario di San Giovanni a Teduccio – prosegue Cosenza – significa finanziare la rinascita di Napoli Est e integrare l'area orientale, oggi considerata solo un'area industriale dismessa, con il resto della città. L'intervento è parte di una più ampia strategia della Regione per il recupero dell'intero settore orientale della città che vede l'impiego di risorse per oltre 500 milioni di euro”. “L'idea è di realizzare un sistema avanzato per l'alta formazione e la ricerca con l'integrazione tra strutture pubbliche ed aziende private”, spiega il vicepresidente della Regione Guido Trombetti: “L'investimento si va ad aggiungere ai 58 milioni di euro messi a disposizione di recente per undici interventi strutturali a favore delle Università della Campania, ai 50 milioni di euro stanziati nell'ambito del programma 'Campus', ai 50 stanziati per i progetti realizzati nell'ambito delle 'Reti di eccellenza', ai 30 stanziati per il progetto Biotecnologie”.

Il presidente della Regione Stefano Caldoro ha commentato così: “Vinciamo, tutti insieme, una grande sfida. Valorizziamo un'eccellenza campana, puntiamo sulla ricerca e l'innovazione e riusciamo a riqualificare un'area strategica della città metropolitana di Napoli. Con l'Europa, con i giovani e con il mondo accademico costruiamo il futuro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli Est tra ricerca e formazione: stanziati i fondi per università e Cnr

NapoliToday è in caricamento