Ponticelli Ponticelli

A Ponticelli tra i rifiuti spunta anche un motoscafo

La denuncia di Francesco Emilio Borrelli e Giuseppe De Vincenzo che lamentano l'abbandono in cui versa il territorio abbandonato dalle istituzioni

"Mentre la Regione Campania pensa solo a realizzare costosissimi inceneritori - denunciano il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli e Giuseppe De Vincenzo dell'associazione di quartiere Crescere Insieme - a Napoli nel quartiere Ponticelli per strada in mezzo a tonnellate di rifiuti abbandonati ogni giorno c' è chi ha pensato di smaltire addirittura un motoscafo.

Davanti agli occhi increduli degli abitanti del quartiere è apparso anche questo. Un simbolo a nostro avviso anche del degrado incessante e inarrestabile che sta devastando questo territorio abbandonato da tutte le istituzioni. Appare quindi davvero incredibile che la Regione Campania dinnanzi a questo scempio e al dramma di territori massacrati e trasformati in perenni discariche a cielo aperto progetti l' ennesimo inceneritore a Giugliano mentre contemporaneamente aumentano incessantemente i roghi tossici nella terra dei Fuochi che comprende anche questo sventurato comune. Invece di contrastare concretamente la criminalità che ha preso pienamente il controllo di intere aree comunali l' Assessore Romano cerca di costruire un nuovo impianto considerato in Europa obsoleto e invasivo. Tra l'altro essendoci già quello di Acerra è addirittura inutile". "La Regione Campania - continuano Borrelli e De Vincenzo- dovrebbe invece impegnarsi nel realizzare gli impianti di compostaggio che sono poco invasivi, non inquinano, aiutano ad aumentare la raccolta differenziata e riducono i costi di smaltimento. L' unico problema è che sono poco costosi e quindi intorno a loro non gira la valanga di denaro che invece si sposta con gli inceneritori. Appare davvero inspiegabile che la stessa Regione che non riesce a controllare il territorio, a evitare i roghi tossici, le discariche abusive e non è capace neanche di realizzare gli impianti di compostaggio sia determinata solo sugli inceneritori e sta per emettere un bando che sarà pubblicato incredibilmente in pieno agosto. Contro questa scellerata e assurda decisione ci sarà sicuramente una grande battaglia popolare a cui noi parteciperemo con convinzione e determinazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Ponticelli tra i rifiuti spunta anche un motoscafo

NapoliToday è in caricamento