menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il corteo funebre per il commercio

Il corteo funebre per il commercio

Ponticelli, il funerale del commercio: la rabbia dei negozianti

Sul corso principale chiusi sette esercizi. In cento hanno marciato anche contro l'apertura del mercato rionale di via Califano. "La legalità che manca nel quartiere è quella che costringe molti di noi ad abbandonare l'attività"

Sono tanti i negozianti che ieri, a Ponticelli, hanno aderito alla manifestazione di protesta indetta dall'associazione di categoria locale. "La legalità che manca nel quartiere - spiegano i rappresentanti della associazione commercianti Ponticelli - è quella che costringe molti di noi ad abbandonare le proprie attività. Solo sul corso principale hanno chiuso sette negozi. Per queste ragioni abbiamo deciso di protestare simbolicamente facendo sfilare per le strade del quartiere un corteo funebre, per far capire che l'assenza di legalità uccide le nostre piccole imprese".

Ecco allora andare in scena il funerale del commercio. Un corteo con un centinaio di persone, tutte rappresentanti gli oltre centoventi esercizi commerciali che hanno aderito alla manifestazione. I negozianti ritengono che la "mancata repressione della sosta selvaggia, l'assenza di un piano parcheggi, e il mancato rispetto della legalità nel mercato rionale di via Califano siano tra le cause della crisi delle loro aziende, a cui si aggiunge, come in molti punti della Provincia di Napoli, la concorrenza spietata dei grossi centri commerciali e il calo generale dei consumi.

Un'area, quella del mercato, che non sarebbe idonea ad ospitare le attività mercatali perché vicinissima ad un centro abitato dotato dei medesimi servizi. Circostanza smentita da Anna Cozzino, presidente della Municipalità Barra-Ponticelli-San Giovanni, che ha fatto sapere: le relazioni dei tecnici attestano che l'area è idonea ad ospitare attività mercatali. Ma gli iscritti all'associazione dei commercianti di Ponticelli, spiega Domenico Andolfo sul Corriere del Mezzogiorno, denunciano di essere vittime di una concorrenza sleale degli operatori mercatali. "La diffusa illegalità esistente nel mercato rionale di via Califano - spiega Anna Ferrara, presidente dell'associazione - pregiudica le nostre attività".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento