menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo stabilimento Fiat di Pomigliano

Lo stabilimento Fiat di Pomigliano

Sciopero bisarche, Fiat Pomigliano si ferma ancora il 26 e 27 marzo

Il leader della Uilm Campania Giovanni Sgambati: "Le conseguenze della mancata produzione non solo gravano su tanti lavoratori metalmeccanici italiani, ma anche sullo stato di salute dell'economia nazionale"

Sciopero bisarche: nuova chiusura la prossima settimana per tre giorni dello stabilimento di Cassino e di due al Giambattista Vico di Pomigliano d'Arco, dove viene prodotta la nuova Panda in fase di lancio in Europa. Lo stop è previsto il 26 e 27 marzo.


"È molto grave che prosegua lo sciopero dei bisarchisti senza che si trovi una soluzione ragionevole - ha detto il leader della Uilm Campania, Giovanni Sgambati - le conseguenze della mancata produzione non solo gravano su tanti lavoratori metalmeccanici italiani, ma anche sullo stato di salute dell'economia nazionale, perché il fermo del settore auto comporta un arretramento già in un precario mercato. Anche Fiat - dovrebbe interrogarsi sulla scelta non lungimirante di esternalizzare il lavoro dei bisarchisti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento