Giovedì, 13 Maggio 2021
Pomigliano Piazza Municipio

Fiat Pomigliano, lavoratori davanti il Comune: "Preoccupati per il futuro"

Gli operai dell'azienda vogliono un confronto con il sindaco Lello Russo. "Ci chiese di fidarci di Fiat e promosse manifestazioni per il sì al referendum". Ora duemila cassaintegrati rischiano di perdere il lavoro

Fiat Pomigliano
Alcune decine di lavoratori della Fiat di Pomigliano e dell'ex Ergom di Napoli stanno in queste ore manifestando davanti al municipio della cittadina dove si produce la nuova Panda, per chiedere un incontro con il sindaco Lello Russo. 
 
Gli operai si dicono preoccupati del proprio futuro occupazionale e chiedono che il sindaco si faccia promotore di un Consiglio comunale straordinario aperto, per fare chiarezza sulla situazione.
 
"Il sindaco - hanno spiegato - chiese ai lavoratori di fidarsi di Fiat, e promosse manifestazioni per il 'si' al referendum. Ora deve spingere per chiarire come stanno realmente le cose, perché il mercato non è favorevole, e circa duemila cassaintegrati rischiano di restare senza lavoro".
 
Sul posto sono giunti carabinieri, agenti della polizia di stato e vigili urbani.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat Pomigliano, lavoratori davanti il Comune: "Preoccupati per il futuro"

NapoliToday è in caricamento