menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La nuova Panda

La nuova Panda

È il giorno della Panda. Marchionne e Elkann a Pomigliano

La presentazione ai media con rappresentanti del governo e delle istituzioni regionali. De Magistris dà forfait. Le proteste degli iscritti dello Slai Cobas e della Fiom

D-day Fiat, ci siamo. Oggi la presentazione ai media del nuovo modello della Panda con John Elkann e Sergio Marchionne oltre a rappresentanti del governo e delle istituzioni regionali: l'arcivescovo di Napoli, Crescenzio Sepe, il ministro dello sviluppo economico, Corrado Passera e il presidente della giunta regionale, Stefano Caldoro. Inatteso, ma spiegato in un comunicato stampa, il forfait del sindaco Luigi de Magistris.

Ma c'è da fare i conti anche con le proteste. Ieri il presidio allestito sul ponte che porta alla fabbrica dalla Fiom e dai militanti dello Slai Cobas con un centinaio i poliziotti e i carabinieri chiamati a difendere il perimetro dell'impianto automobilistico dall'intrusione di qualsiasi indesiderato.

Per Luigi Mercogliano, segretario regionale della Fismic: "Questo è un momento importantissimo per i lavoratori di Pomigliano, per l'indotto e per tutta la Campania: abbiamo costruito sviluppo e occupazione". Di parere opposto Fiom e Cobas. Ciro D'Alessio, il giovane operaio divenuto famoso per aver tenuto testa all'ex ministro Tremonti in una puntata di Annozero: "Nonostante tutto siamo ancora qui, a combattere per l'occupazione, contro le discriminazioni politiche e sindacali, per il diritto di sciopero e di assemblea, contro il lavoro disumano".

Questa mattina, diverse centinaia di manifestanti, tra i quali vi sono anche lavoratori dell' Irisbus, stanno manifestando davanti al varco principale dello stabilimento Fiat di Pomigliano. Al presidio, organizzato sia da Slai Cobas che da Fiom, stanno partecipando anche disoccupati di diverse sigle provenienti da Napoli, che hanno raggiunto in corteo dalla stazione della Circumvesuviana, l'area antistante lo stabilimento.

"Nuova Panda, siamo quello che facciamo" è intanto il telone che campeggia davanti ad uno degli edifici dello stabilimento campano ove ieri i primi giornalisti stranieri hanno potuto partecipare ad una prova su strada.

LE PRIME DICHIARAZIONI -  John Elkann, presidente della Fiat, ha aperto così l'incontro di presentazione della nuova Panda. "Oggi è un giorno di festa, il nostro futuro è fatto di prodotti. Abbiamo successo e vogliamo continuare ad averlo. La Panda è un esempio concreto di questo. Qui investiamo 800 milioni di euro, è un segno concreto che l'unico modo per fare investimenti nelle auto è avere le condizioni di competitività".

Le parole di Sergio Marchionne: "Non è mia abitudine parlare ai lanci dei nuovi prodotti. Preferisco lasciare la scena a chi questa vettura l'ha progettata, costruita, chi deve promuoverla e venderla. Ci tengo però a condividere alcune riflessioni. Le parole sono ciò di cui meno abbiamo bisogno. Agli scettici, ai detrattori di professione, rispondiamo con i fatti. I fatti come quelli di oggi ci permettono di andare avanti e di costruire una Fiat in grado di andare nel mondo. Chi ancora dubita che in questo stabilimento si possano fare le cose e farle bene. Chi ancora dubita che a Pomigliano e nel Mezzogiorno si possa essere competitivi, migliorando le cose buone e cancellando quelle negative, non ha che venire qui. Abbiamo investito qui più di 100 milioni, con intensi piani di formazione per i lavoratori. Questo non semplicemente per salvare il salvabile, ma come atto doveroso per un impianto che poteva e doveva crescere. Pomigliano si è trasformato in qualcosa di nuovo. La crisi del 2008 ci ha messo nuovamente alla prova. Siamo andarti avanti per mesi con la cassa integrazione. Ma era chiaro che ci voleva una svolta. Abbiamo scelto la strada più coraggiosa e impegnativa: portare qui la Nuova Panda. Abbiamo annunciato di volerlo fare il 22 dicembre del 2009. Ora siamo pronti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di martedì 6 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento