Venerdì, 14 Maggio 2021
Pomigliano Viale Aeronautica

Pomigliano: nessuna mobilità per i lavoratori della Tiberina

Andrea Allocca, Fim Cisl: "Non ci arrenderemo all'idea che decine e decine di famiglie di Tiberina possano perdere il lavoro"

Tiberina Pomigliano

Scongiurata la mobilità per 47 lavoratori della Tiberina di Pomigliano d'Arco, situata a poca distanza dallo stabilimento Fiat, per il quale realizza pezzi in saldatura destinati alla nuova Panda. Le procedure avviate dall'azienda, infatti, sono state ritirate a seguito di un accordo tra sindacati  ed azienda all'Ufficio regionale del lavoro, per una cassa integrazione in deroga per otto mesi, ed ulteriori quattro in cig ordinaria.

Nello stabilimento sono impiegate 91 persone, da tre anni in cig. "L'azienda - ha spiegato Andrea Allocca, responsabile Tiberina per la Fim Cisl - come tantissime realtà legate all'automotive, vive una condizione di difficoltà dovuta alla crisi che ha colpito il settore. La cassa in deroga, raggiunta dopo un lungo e serrato confronto con l'azienda, è un risultato importante da cui ripartire. Non ci arrenderemo all'idea che decine e decine di famiglie di Tiberina possano perdere il lavoro".

L'accordo è stato reso noto oggi ai lavoratori nel corso di un'assemblea, durante la quale gli operai hanno affermato che i prossimi mesi dovranno servire "a cercare soluzioni idonee per dare risposte occupazionali al dopo cig". "La cassa in deroga - ha affermato uno di loro, Vincenzo Fioretti - è una boccata d'ossigeno fondamentale che evita il dramma dei licenziamenti, anche se c'é ancora tanto da fare in vista della scadenza prevista per la fine di dicembre 2013. Siamo consapevoli delle difficoltà aziendali ma, al contempo, convinti di poter recuperare il tempo perduto".
(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomigliano: nessuna mobilità per i lavoratori della Tiberina

NapoliToday è in caricamento