rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Pomigliano Pomigliano d'arco / Via Ex Aeroporto

Fiat Pomigliano: no ai licenziamenti, i sindacati incontrano le aziende

I sindacalisti hanno spiegato che chiederanno "soluzioni alternative" e la tutela di tutti i lavoratori ancora in cig

"Ribadiremo ai vertici della newco il nostro no ai licenziamenti":  così hanno dichiarato gli esponenti territoriali di Fim, Uilm, Fismic e Ugl, prima di entrare nella sede dell'ufficio regionale del Lavoro a Napoli, per incontrare i rappresentanti di Fabbrica Italia Pomigliano.

Si tratta dell'ultimo vertice utile per trovare un accordo sulle 19 procedure di mobilità annunciate dalla newco lo scorso 31 ottobre, a seguito della sentenza della Corte d'Appello di Roma che ha ordinato l'assunzione di 145 iscritti alla Fiom, a partire dai 19 lavoratori ricorrenti, che hanno firmato il contratto lo scorso 28 novembre. Gli altri 126 dovranno essere assunti entro metà aprile. All'esterno delle sede regionale, intanto, si sono radunati alcune decine di cassaintegrati dello stabilimento Fiat di Pomigliano e del polo logistico di Nola, preoccupati per il proprio futuro occupazionale, in vista della scadenza della cassa integrazione per cessazione attività per i primi, e della cig per ristrutturazione per i secondi, prevista per metà luglio.

I sindacalisti, invece, hanno spiegato che chiederanno all'azienda "soluzioni alternative che scongiurino i licenziamenti" e la tutela di tutti i lavoratori ancora in cig. Dopo aver incontrato i sindacati firmatari dell'accordo del 2010, i vertici della newco siederanno al tavolo anche con gli esponenti della Fiom.
(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat Pomigliano: no ai licenziamenti, i sindacati incontrano le aziende

NapoliToday è in caricamento