Pomigliano Via Ugo Gobbato

Pomigliano calcio, volontario raccoglie un petardo non esploso: ferito

La vittima è un giovane 24enne laureato in ingegneria. L'uomo è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico alla mano destra che i medici considerano riuscito

Ambulanza

Domenica, allo stadio di Pomigliano, un volontario della protezione civile si è ferito alla mano destra a causa dell’esplosione di un petardo. I medici sono riusciti a ricostruirgli parte del pollice ma non hanno potuto far nulla per salvare le falangi dell’indice. 

É successo prima del fischio di inizio della partita Pomigliano-Savoia, gara di Coppa Italia di serie D. Come si legge in un articolo di repubblica.it, la vittima è un giovane di 24 anni, laureato in ingegneria che raccogliendo tutti i fumogeni lanciati dal settore dei tifosi provenienti da Torre Annunziata, non si è accorto dell'inesplosione di un petardo che gli è scoppiato in mano. 

Dopo l’esplosione, il 24enne si rialza stordito, si è sfilato il guanto ed è riuscito ad avvicinarsi all'ambulanza. L'uomo è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico che i medici considerano riuscito, ma resteranno i segni. Per individuare il tifoso che ha lanciato il petardo in campo saranno fondamentali le foto scattate dagli agenti del commissariato di Poggioreale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomigliano calcio, volontario raccoglie un petardo non esploso: ferito

NapoliToday è in caricamento