menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Felice Di Maiolo-sindaco Mariglianella

Felice Di Maiolo-sindaco Mariglianella

Mariglianella, mille euro per l'Emilia: "Siamo vicino alla popolazione"

Il sindaco Di Maiolo: "Ognuno deve fare la sua parte per aiutare coloro che soffrono per il sisma, anche noi dobbiamo attivarci e fare qualcosa di concreto per gli abitanti dei luoghi colpiti"

Anche la Giunta Comunale di Mariglianella, guidata dal Sindaco Felice Di Maiolo, ha effettuato una donazione a favore dei terremotati dell’Emilia Romagna. Il Sindaco e gli assessori comunali hanno raccolto fra di loro, a titolo personale, la somma di 1.000,00 euro.
 
Come si legge in un articolo di marigliano.net, il versamento dei mille euro è stato effettuato con un bonifico per “Mediafriends onlus”, codice IBAN IT41D0306909400615215320387 Banca Intesa Sanpaolo, presso la filiale del Banco di Napoli di Mariglianella, con la seguente descrizione: “Terremoto Emilia. Donazione dell’Amministrazione Comunale di Mariglianella NA”. 
 
Dopo il sisma di domenica 20 maggio in Emilia, molte sono state le offerte per la popolazione spinte da solidarietà. Beni di prima necessità, vestiti, cibo. La roba inviata è stata talmente tanta che ha reimpito i depositi locali. Ad oggi, proprio per evitare di mettere in difficoltà la gestione e la distribuzione sarebbe  preferibile effettuare donazioni in denaro dando l'opportunità a chi è di dovere di occuparsi direttamente delle necessità per aiutare la popolazione.
 
Seguendo queste indicazioni la Giunta Comunale di Mariglianella si è ritrovata a concretizzare il proprio gesto solidale. Il Sindaco Felice Di Maiolo e gli assessori comunali, dopo aver osservato la Giornata di Lutto Nazionale di lunedì scorso, hanno raccolto privatamente la somma di 1.000,00 euro poi versata a favore dei terremotati in Emilia. 
 
Il Sindaco Di Maiolo ha dichiarato che “ognuno deve fare la sua parte per aiutare quanti oggi soffrono sotto i colpi tremendi del sisma. Noi che conserviamo nella nostra memoria storica, i lutti e le distruzioni, la solidarietà e gli aiuti per il terremoto del 1980, a maggior ragione dobbiamo attivarci e far sentire la nostra concreta vicinanza alle popolazioni dell’Emilia ferita”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento