menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il servizio di Luca Abete

Il servizio di Luca Abete

Mariglianella, le telecamere di Striscia la notizia di nuovo su Agrimoda

Il tg satirico aveva già documentato la vicenda nel 2008. Luca Abete torna a parlare del "mostro" ecologico. Un abitante: "Muoiono dei bambini, questo è ingiusto"

Ieri sera è andato in onda su Striscia la Notizia il servizio preparato qualche settimana fa ad Agrimonda, Mariglianella, grazie all'associazione A.L.T La Fenice. Come tutti sanno nel 1995 un incendio aveva distrutto un capannone di fitofarmaci, lasciando 3000 metri quadrati di rifiuti altamente tossici.

L'area era stata ricoperta da un telone per evitare la contaminazione. Le telecamere di Striscia avevano già documentato la situazione nel 2008 che doveva essere solo "temporanea". Purtroppo dopo 17 anni nulla è cambiato e la popolazione è costretta a vivere essendo a conoscenza della pericolosità della zona.

"Aumentano i casi di morti per tumori e nessuno fa nulla- racconta il proprietario di un'abitazione posta proprio di fronte al "mostro" ecologico. " A morire non sono solo gli anziani, certe volte ad ammalarsi sono i bambini, e questo è ingiusto. Io vivo qui da una vita e soffro a dover vedere morire la popolazione, giorno dopo giorno".

Ora che la notizia è arrivata in televisione, l'associazione A.L.T La Fenice che ha molto combattuto per dar voce agli abitanti del luogo e per portare all'attenzione di tutti un caso gravissimo, spera che vengano sollecitati i piani alti per risolvere la situazione al più presto, evitando la morte di altre persone, costrette a respirare aria altamente tossica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento