PomiglianoToday

Sgombero parco di Maio. I cittadini: "Finalmente!"

In queste ore l'operazione. Sul posto i carabinieri, la guardia di finanza, servizi sociali e l'ambulanza

Immagini dello sgombero ( foto di un cittadino)

Dopo il sequestro dell'intera struttura di via Calendo a Marigliano per usura da parte del proprietario, Nicola Di Maio, di Mariglianella, i cittadini del parco Di Maio hanno dovuto affrontare l'inimmaginabile: l'occupazione forzata da parte di un gruppo di persone, originarie di Pontecitra, di alcuni appartamenti vuoti.

I carabinieri, intervenuti , non hanno potuto far nulla ma oggi qualcosa è cambiato.  L'autorità giudiziaria ha dato l'ordine di sgombero. Sul posto carabinieri, guardia di finanza, servizi sociali e un'ambulanza. Presto anche una ditta di mobilificio, che avrà il compito di smontare i mobili delle case occupate e sequestrarli.

Fino ad ora l'operazione si sta svolgendo in tranquillità. Gli occupanti non fanno resistenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento