Mercoledì, 12 Maggio 2021
Mariglianella Via Materdomini

Mariglianella, Pd: "Dignità per Agrimonda". Alt La Fenice: "Chiacchiere"

Bonifica sì, bonifica no. Tutti la vogliono e nessuno la fa. A risentirne sono solo i cittadini

Agrimonda

 

In una nota, Il Partito Democratico, ha dichiarato di aver  impegnato i propri parlamentari e consiglieri regionali per arrivare alla bonifica di Agrimonda. "Da ricerche effettuate risulta possibile rimuovere i rifiuti con fondi europei e regionali e comunque con costi notevolmente inferiori a quelli che per anni ci hanno fatto credere. Bonifichiamo Agrimonda per cominciare a restituire dignità ad un territorio per anni martoriato e mal rappresentato e soprattutto per salvaguardare la salute dei cittadini di Mariglianella e Marigliano".

La risoluzione sembra essere davvero vicina. La popolazione può sentirsi più tranquilla, ora che sa che qualcosa verrà fatto e nessuno morirà più di tumore in quella zona. 

Peccato che la notizia ha destabilizzato l'associazione ALT La Fenice, una dei promotori di una rapida bonifica sul territorio. "Onore al PD di Mariglianella, di Marigliano e di Napoli per la coerenza e per la correttezza dimostrata per l'ennesima volta in negativo. Dove sono stati sino a ieri lor signori? Con un manifesto hanno bonificato Agrimonda? Perchè non sono scesi in piazza con noi, perchè non si sono schierati con noi "contro" i sindaci di Mariglianella e di Marigliano, perchè non sono stati mai presenti alle iniziative pro-Agrimonda e perchè non erano presenti all'incontro con la Commissione Regionale Ecomafie e Bonifiche?" .

Parole piene di rabbia. La rabbia di chi ha combattuto fino alla fine, ha coinvolto le televisioni e giornali per far emergere una situazione drammatica per i cittadini di Mariglianella.

L'associazione resta interdetta ma con la consapevolezza che la popolazione non è stupida. Non lo è mai stata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mariglianella, Pd: "Dignità per Agrimonda". Alt La Fenice: "Chiacchiere"

NapoliToday è in caricamento