rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Mariglianella Marigliano / Via Vincenzo Caliendo

Mariglianella: maxi sequestro e occupazione abusiva

Qualcuno avrebbe fornito le chiavi del cancello del parco Nicola Di Maio, agevolando l'operazione da parte di un'intera famiglia di Pontecitra

Risale a novembre il maxi sequestro da cento milioni di euro a Nicola Di Maio, cittadino di Mariglianella che ha visto togliersi, pian, piano tutte le sue proprietà per usura. Tra i beni sequestrati, anche un intero parco di Marigliano, in via Caliendo. Pochi gli abitanti in affitto con un contratto regolare. Una situazione che ha contribuito ad un peggioramento progressivo soprattutto per quanto riguarda le abitazioni vuote e non ancora affittate.

Sembrerebbe che la voce si sia sparsa molto velocemente in zona Pontecitra, dove alcune persone si sarebbero "accordate" per occupare abusivamente alcuni appartamenti di via Caliendo. Le prime occupazioni risalgono a fine novembre. Qualcuno, molto probabilmente interno al parco, avrebbe fornito le chiavi del cancello d'entrata a sconosciuti, agevolando l'operazione da parte di un'intera famiglia. Il tutto è avvenuto di notte, quando tutti dormivano. Gli abusivi  non contenti  della mobilia trovata in casa, avrebbero lasciato in strada tutti gli oggetti che non erano di loro gradimento.

Gli affittuari delle altre abitazioni hanno immediatamente contattatoi carabinieri. Ad oggi le case occupate sembrerebbero essere cinque.  L'ultima è stata occupata pochi giorni fa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mariglianella: maxi sequestro e occupazione abusiva

NapoliToday è in caricamento