PomiglianoToday

Mariglianella: "Giornata della Memoria" con i ragazzi dell'istituto Carducci

I docenti: "Quello che è stato nel passato vogliamo conservarlo nella memoria ed impegnarci tutti insieme affinché quanto ricordato, la Shoah, non accada mai più"

Istituto Carducci

A Mariglianella, sabato 2 febbraio, nell’ambito delle manifestazioni nazionali e locali inerenti la “Giornata della Memoria”, fissata con la legge n. 211 del 2000 nel 27 gennaio, il giorno dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, si è avuto un intenso momento commemorativo prodotto dalle istituzioni locali.

La Scuola con l’Istituto Comprensivo “Giosuè Carducci”, diretto dalla dott.ssa Giovanna A. Zarra e l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Felice Di Maiolo, hanno promosso e realizzato la “Giornata della memoria” con la partecipazione degli studenti di terza media, del corpo docente e degli assessori comunali al Bilancio Cultura e Pubblica Istruzione, Arcangelo Russo ed alle Politiche Sociali e Giovanili, Luisa Cucca che hanno portato il saluto anche del Primo Cittadino, Felice Di  Maiolo.


La manifestazione "in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti" è stata aperta con il saluto della preside Giovanna Zarra  ed ha avuto il contributo del sociologo e giornalista Antonio Castaldo il quale ha presentato i propri materiali visivi e relazionato sulla sua recente visita ai campi di sterminio nazista, ad Auschwitz e Birkenau in Polonia, svolta insieme al gruppo dell’Associazione “Populorum Progressio” diretta da Giovanni Malesci. 


Presenti alla maniferstazione, gli studenti della “Carducci” e i docenti, Sebastiano Serpico, Antonio Rega, Giuseppina Albarano, Domenico Napolitano, Marta Spiezia e Rosa Lettieri. "Facciamo che genocidi e guerre non appartengano al nostro futuro- hanno dichiarato i docenti- Quello che è stato nel passato vogliamo conservarlo nella memoria ed impegnarci tutti insieme affinché quanto ricordato, la Shoah, non accada mai più".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento