rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Pomigliano Pomigliano d'arco

Scuola Pomigliano: "Non ci fermeremo". Manifestazione in ricordo di Melissa

"Questa volta un attentato ha colpito la speranza e il simbolo del cambiamento". Gli studenti insieme al sindaco per ribellarsi alla violenza

Il sindaco di Pomigliano d’Arco, Lello Russo, insieme agli esponenti della giunta e del Consiglio Comunale, erano presenti sabato 26 maggio a partire dalle ore 9.00, alla manifestazione commemorativa per ricordare la giovanissima Melissa Bassi, vittima dell’attentato esplosivo consumatosi nei pressi della scuola Morvillo Falcone di Brindisi il, 19 maggio scorso.

La manifestazione è stata organizzata dalla componente studentesca dei Licei di Pomigliano d’Arco V. Imbriani, M. Serao e S. Cantone. "Tragedie come quella avvenuta all’Istituto Morvillo ci indignano e ci addolorano. A SCUOLA NON SI MUORE – dichiarano gli gli studenti – sabato è stata scritta l’ennesima pagina nera del nostro Paese, un film per tanti già visto ma mai sofferto fino a questo punto. Mai infatti si era arrivati a colpire la scuola, il futuro, l'innocenza e la speranza. Non possiamo assistere inermi ad un tale attacco non solo alle istituzioni ed al nostro sistema democratico, ma soprattutto al simbolo del progresso, del cambiamento.  Quindi mobilitiamo le scuole pomiglianesi e cerchiamo di coinvolgere le istituzioni locali per commemorare Melissa Bassi e dimostrare a chiunque sia il responsabile di un così vile gesto che noi, studenti ed insieme docenti, presidi e figure istituzionali non ci fermeremo di fronte ad attacchi tanto deplorevoli".

Il sindaco Russo ha accolto l’invito degli studenti, esprimendo con la sua partecipazione "una decisa condanna dell'attentato e la condanna, senza sconti, di ogni forma di violenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola Pomigliano: "Non ci fermeremo". Manifestazione in ricordo di Melissa

NapoliToday è in caricamento