Pomigliano Piazza Primavera

Pomigliano, candidato Di Maio: "Il primo passo per una buona politica è la normalità"

"La prima cosa che farò, una volta eletto, sarà quella di ridurmi lo stipendio"

Luigi Di Maio

Parte della popolazione si è, ieri, riunita in piazza Primavera per il Firma Day di Pomigliano d'Arco. Molti gli interventi durante la manifestazione ma quello più significativo è di Luigi Di Maio, il secondo nome in lista per la Camera dei Deputati in Campania 1.

" Il lavoro del Movimento Cinque Stelle è partito da qua, da questa piazza l'8 settembre 2007, quando per primi  chiedevamo che i condannati non entrassero in parlamento- ha dichiarato Di Maio- Le difficoltà erano tantissime, nessuno voleva ascoltarci e nonostante ciò riuscimmo ad ottenere 250 mila firme in un solo giorno".

" Questo è il motivo per il quale abbiamo deciso di entrare nelle istituzioni per sostituire la classe politica. Abbiamo iniziato dai comuni e siamo arrivati alle regioni, cercando di portare avanti la nostra idea di politica. Tre sono le nostre regole: vogliamo che nelle istituzioni ci siano persone normali, che queste siano incensurate e non iscritte ad altri partiti".

"L'obiettivo è quello di rendere umano chi ci governa. Oggi solo chi difende la normalità è rivoluzionario e noi, in questo senso, siamo dei veri rivoluzionari. La mia candidatura è la sintesi delle nostre idee. La prima cosa che farò, una volta eletto, sarà quella di ridurre il mio stipendio, riuscendo comunque a vivere dignitosamente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomigliano, candidato Di Maio: "Il primo passo per una buona politica è la normalità"

NapoliToday è in caricamento