Pomigliano Via Matteo Renato Imbriani

Pomigliano Infanzia: interventi strutturali nella scuola

L'assessore Esposito: "Sarà possibile utilizzare di nuovo i piani superiori dell'edificio e attivare, già dal prossimo anno scolastico, una sezione sperimentale di primina e dei corsi di informatica"

Interventi strutturali nelle scuola della fondazione Pomigliano Infanzia: i lavori interesseranno la scuola "Duchessa Elena D’Aosta" dove saranno completamente abbattuti e ricostruiti due solai, riqualificata la facciata esterna e quella del cortile interno, rifatti tutti i servizi igienici. I lavori dureranno circa due mesi e – come assicura l’assessore Raffaele Esposito (Partecipate e Fondazioni) – non comporteranno disagi all’utenza.

"Una volta terminati – dice Esposito – sarà possibile finalmente utilizzare di nuovo i piani superiori dell’edificio e dunque attivare, già dal prossimo anno scolastico, una sezione sperimentale di primina e dei corsi di informatica". Inoltre, nel cortile esterno sarà realizzata un’area ludica con nuove giostrine. Ci sono però anche altre novità inerenti le scuole della Fondazione. Il presidente Saverio Campana, di concerto con l’intero consiglio di amministrazione, ha voluto rinnovare completamente l’offerta per la ristorazione destinata ai bimbi.

Il nuovo menu, elaborato da un nutrizionista dell’Asl, è articolato sulla base di quattro settimane, ricco di legumi, pasta, riso e con due novità molto apprezzate dalle mamme più esigenti: l’inserimento di verdure e ortaggi, ma anche della pizza con mozzarella fresca e prosciutto.  In più, l’orario di permanenza scolastica è stato prorogato fino alle 17.00. "Un dato seriamente confortante – continua l’assessore Esposito – è l’aumento delle iscrizioni presso le scuole della Fondazione, tant’è che siamo stati costretti ad aumentare anche la capienza del Nido Buonpensiero".

Molto arricchita pure l’offerta formativa: il direttore della Fondazione, Pasquale De Cicco oltre ai laboratori interni ha elaborato per tutte le scuole della fondazione alcuni progetti con personale esterno che partiranno dal 5 novembre. Psicomotricità, inglese, robotica, ambiente e riciclo, progetti di lettura, la storia di Pomigliano d’Arco a fumetti, arte, yoga, hip hop, musicoterapia, giardinaggio e molto altro. In tutte le scuole della Fondazone ci saranno feste a tema con animatori che culmineranno in un’unica festa di fine anno con il patrocinio dell’amministrazione comunale, sulla scia del «dream’s day» tenutosi l’anno scorso al Parco delle Acque.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomigliano Infanzia: interventi strutturali nella scuola

NapoliToday è in caricamento