Pomigliano Via Ex Aeroporto

Fiat Pomigliano, Marchionne conferma: lo stabilimento non chiuderà

In ballo c'è un nuovo piano per l'Italia emerso dall'incontro dell'altro ieri a Roma tra Marchionne, i leader di Cisl e Uil Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti e il Fismic, sindacato aziendale del Lingotto

Marchionne
L'amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, qualche giorno fa ha confermato che il gruppo non chiuderà nessuno dei quattro stabilimenti italiani. In ballo c'è un nuovo piano per l'Italia emerso dall'incontro dell'altro ieri a Roma tra Marchionne, i leader di Cisl e Uil Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti e il Fismic, sindacato aziendale di Fiat.
 
"L'incontro è servito ad avere conferma che non hanno alcuna intenzione di chiudere gli stabilimenti in Italia. Il 30 ottobre spiegherà i nuovi piani", ha detto, come si legge in un articolo del nolano.it, Angeletti, al termine della riunione. 
 
"Credo che con molta certezza si possa dire che Fiat non chiude gli stabilimenti", ha confermato Bonanni aggiungendo che un nuovo incontro è previsto a fine mese. "Lì vedremo se le proposte che ci faranno saranno congrue con queste assicurazioni", ha detto il sindacalista. "Marchionne ha detto ai sindacati che Fiat sta lavorando su un nuovo piano industriale per l'Italia che tiene conto della congiuntura e che sarà presentato il 30 ottobre", ha dichiarato Roberto Di Maulo del Fismic. 
 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat Pomigliano, Marchionne conferma: lo stabilimento non chiuderà

NapoliToday è in caricamento