menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fiat Pomigliano

Fiat Pomigliano

Fiat Pomigliano: incontro con i vertici per discutere l'accordo di due anni fa

Fim, Uilm e Fismic hanno ottenuto un faccia a faccia con l'azienda. Intanto fuori i cancelli dello stabilimento, una manifestazione di protesta organizzata da Fiom e Cobas

I segretari nazionali Giuseppe Farina (Fim), Rocco Palombella (Uilm) e Roberto Di Maulo (Fismic)  hanno chiesto e ottenuto un faccia a faccia con i responsabili del Lingotto. Un incontro avvenuto qualche giorno fa, senza la Fiom, allontanata da tutti gli impianti Fiat proprio grazie all’intesa di Pomigliano, stipulata nel giugno del 2010. Un accordo da cui è scaturito, appena un anno dopo, un drastico ridimensionamento delle libertà sindacali in tutti gli impianti automobilistici italiani.
 
La notizia ha fatto il giro del web e, come si legge in un articolo del mediano.it, sia la Fiom che i Cobas hanno organizzato una manifestazione di protesta fuori ai cancelli della grande fabbrica. La protesta ha riguardato numerosi temi,  tra i quali la questione dei circa 2400 cassintegrati Fiat che non sono più rientrati al lavoro da quando sono state avviate le produzioni nuova Panda. 
 
Inoltre secondo alcune indiscrezioni i 2100 dipendenti attualmente nella newco, la new company creata a Pomigliano dall’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, avrebbero paura di iscriversi al sindacato per il  nuovo rapporto di lavoro nato dall’intesa di due anni fa. 
 
 "L’incontro con i vertici Fiat è stato organizzato per verificare l’andamento dell’applicazione dell’accordo per Pomigliano- ha dichiarato Luigi Mercogliano, segretario regionale della Fismic-  Non bisogna dimenticare che quest’intesa ha salvato lo stabilimento automobilistico dalla preannunciata chiusura  prima che il patto venisse firmato". 
 
Anche Michele Liberti, segretario provinciale della Fim, ha confermato la vera natura del faccia a faccia: " Un incontro di verifica sull’andamento dell’accordo". 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento