menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiat Pomigliano, Centrella Ugl: "I 19 operai in mobilità non avranno più un lavoro"

Il sindacalista: "Siamo seriamente preoccupati per quello che potrebbe accadere nello stabilimento. I lavoratori vengono messi gli uni contro gli altri"

''Siamo seriamente preoccupati per quello che potrebbe accadere nello stabilimento di Pomigliano''. Lo dichiara in una nota il segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, in merito alla decisione di Fiat di mettere in mobilità 19 lavoratori per poter rispettare l'ordinanza della Corte d'Appello di Roma.

Per il sindacalista ''i giudici quando emettono sentenze che riguardano siti produttivi, nei quali si sta già faticosamente portando avanti un progetto industriale, si dovrebbero domandare con maggiore attenzione quali potrebbero essere le conseguenze delle loro decisioni. I 19 dipendenti che saranno messi in mobilità, infatti, non avranno più il lavoro''.


''Quello che sta accadendo nello stabilimento campano - conclude Centrella - è semplicemente aberrante perchè i lavoratori vengono messi gli uni contro gli altri''.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento