rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Pomigliano Pomigliano d'arco / Via Ex Aeroporto

Pomigliano: "La Fiat è un'azienda debole"

Franco Tavella, segretario generale della Cgil Campania: "La crisi di produzione non è risolvibile nè con accordi che limitano e riducono i diritti dei lavoratori, nè con l'accanimento da parte del Lingotto sui lavoratori"

"Il prolungarsi della cassa integrazione allo stabilimento Fiat di Pomigliano dimostra quanto debole e sbagliata sia stata la politica messa in campo da Fabbrica Italia". É quanto sostiene il segretario generale della Cgil Campania, Franco Tavella.

"La crisi di produzione che colpisce la Fiat - secondo Tavella - non è risolvibile nè con accordi che limitano e riducono i diritti dei lavoratori, nè con l'accanimento che in questi mesi vi è stato da parte del Lingotto rispetto agli stessi lavoratori che in sede giudiziaria hanno visto riconosciuti i propri diritti".

"Sarebbe il caso quindi - aggiunge Tavella - di abbandonare impostazioni industriali improduttive ed arretrate e concentrarsi di più e meglio sul recupero di quote di mercato che attualmente, con i modelli in campo, Fiat non riesce a coprire. In particolare la sola produzione della Panda non e' in grado di portare a regime Fabbrica Italia e lo stabilimento di Pomigliano. Quindi - conclude Tavella - sarebbe il caso di affiancare alla Panda nuove produzioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomigliano: "La Fiat è un'azienda debole"

NapoliToday è in caricamento