menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pomigliano: ex operai in causa contro la Fiat

Vittorio Granillo, Slai Cobas: "Il ricorso, se vinto, permetterà a tutti di rientrare, a prescindere dall'appartenenza o meno al sindacato"

Quattro ex operai dello stabilimento di Pomigliano d'Arco della Fiat hanno dato il via al procedimento per una causa civile a Torino. Il motivo: farsi riconoscere l'esistenza di un rapporto di lavoro dipendente e, quindi, rientrare in servizio. Il procedimento è cominciato oggi davanti al giudice del lavoro Vincenzo Ciocchetti.
 
I quattro hanno chiamato in giudizio Fiat spa, Fiat Auto e Fabbrica Italiana Pomigliano, dove non erano stati reintegrati. Attualmente sono in cassa integrazione presso Fiat Auto. Come si legge in un articolo di repubblica.it, Ciocchetti ha rinviato al prossimo 13 luglio la causa richiesta dai lavoratori, iscritti allo Slai Cobas, che chiedono l'assunzione nella newco Fabbrica Italia Pomigliano.
 
Durante la prima udienza, oggi, i legali di Fip, Fiat Group e Fiat Spa, hanno criticato la competenza del tribunale, che, secondo i legali del Lingotto, sarebbe Nola e non Torino, in quanto la newco ha sede legale, dal secondo semestre del 2011, a Pomigliano.
 
Secondo Giuseppe Marziale e Sergio Bonetto, avvocati del sindacato di base, invece, la competenza sarebbe del tribunale di Torino, in quanto i lavoratori fanno ancora parte della Fiat Group automobilies. Il giudice ha rinviato tutto al prossimo 13 luglio, dove sarà molto probabile una discussione, oppure la sentenza, che se favorevole porterebbe la newco ad assumere anche gli oltre 2mila operai ancora in Cig.
 
"A differenza della Fiom - ha commentato Vittorio Granillo, dell'esecutivo nazionale dello Slai Cobas - noi agiamo sui fatti, ed il nostro ricorso, se vinto, permetterà a tutti di rientrare, a prescindere dall'appartenenza o meno al sindacato".
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento