Brusciano

Brusciano, partono le riprese del film "Don Bartolo Longo l’uomo della valle”

Un documentario di Antonella Grassia racconta la vita dell'uomo che fondò il Santuario della Madonna di Pompei e tante opere di carità per l'infanzia aiutato dalla Contessa Marianna Farnararo

Don Bartolo Longo

Stanno per iniziare le riprese del film sulla vita di “Don Bartolo Longo l’uomo della valle”di Antonella Grassia. Come si legge in un articolo di Cronache di Napoli, Longo (Latiano 1841- Pompei 1926) laureato in giurisprudenza a Napoli, prima anticlericale e satanista poi convertitosi con grande devozione al Santo Rosario fondò il Santuario della Madonna di Pompei e tante opere di carità per l’infanzia.

Cofondatrice fu la Contessa Marianna Farnararo, vedova De Fusco (Monopoli 1836-Pompei 1924), divenuta il primo aprile del 1855 sua moglie. Il 26 ottobre del 1980 con Papa Giovanni Paolo II si ebbe la beatificazionedi Bartolo Longo. Le riprese cinematografiche sono previste per la prossima estate e si baseranno su una sceneggiatura seguita nel corso della sua prima scrittura, da monsignor Francesco Saverio Toppi (Brusciano 1925-Nola 2007), Delegato Pontificio del Santuario di Pompei ed arcivescovo prelato dal 13 ottobre 1990 con Ordinazione Episcopale e presa in carica del 7 dicembre, ritiratosi per limiti di età nell’anno 2001.

“Incontrare quel Vescovo mi emozionò moltissimo, percepivo che la sua spiritualità mi arricchiva nell’anima guarendone anche il corpo.Così compresi che l’occasione del film su Bartolo Longo sarebbe stata una verifica importante, non solo per la conoscenza del Beato, ma anche per i suoi insegnamenti”- racconta Raffaele Vitagliano. "Molti hanno partecipato ai provini come attori spinti da un grande sentimento,  voler far parte di un'opera d'arte che ricorda uno degli uomini più buoni del secolo".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brusciano, partono le riprese del film "Don Bartolo Longo l’uomo della valle”

NapoliToday è in caricamento