Brusciano

Brusciano: assolto il sindaco accusato di clientelismo

Il processo era iniziato per la nomina all'interno dello staff dell'amministrazione comunale, di Francesco Cerciello, cugino del consigliere comunale, Vincenzo Cerciello

Il sindaco di Brusciano, Angelo Antonio Romano, è stato assolto dall’accusa di abuso in atti d’ufficio.  La notizia è stata ufficializzata qualche giorno fa da marigliano.net.

Il processo era iniziato per la nomina all'interno dello staff del Sindaco, di Francesco Cerciello, cugino del consigliere comunale, Vincenzo Cerciello.Questa assunzione fu subito oggetto di discussione con l'opposizione che accusò il sindaco di clientelismo.

Il PM Visone aveva chiesto 1 anno e 4 mesi di reclusione per Cerciello e 2 anni e due mesi di reclusione e interdizione temporanea dai pubblici uffici per il primo cittadino Romano.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brusciano: assolto il sindaco accusato di clientelismo

NapoliToday è in caricamento