rotate-mobile
Altre Scisciano

Circumvesuviana di nuovo in fiamme: due incendi in quattro giorni

Questa volta la pericolosa avaria è avvenuta nei pressi della stazione di Scisciano. Solo quattro giorni fa un incidente analogo aveva bloccato un convoglio sulla Napoli-Baiano

Un principio d'incendio a bordo di un treno dell'ex Circumvesuviana: l'episodio si è verificato ieri sera nei pressi della stazione di Scisciano. A raccontare il nuovo episodio, che segue di quattro giorni uno analogo verificatosi lungo la linea Napoli-Baiano, è il macchinista del convoglio Alessandro Cerrato: “Stavo percorrendo la tratta Napoli-Baiano con l'ultima corsa serale, quella delle 19.48 - racconta il dipendente Eav - quando alla stazione di Scisciano ho avvertito un cattivo odore, dovuto a qualcosa di bruciato e non a eventuali frenate. Sono sceso sul marciapiedi perché eravamo in attesa di incrociare un altro treno, quando ho visto delle fiamme provenire dal vano cabina”.

Il macchinista ha quindi deciso di disabilitare il treno, staccandolo dalla linea elettrica. Una manovra provvidenziale, visto che progressivamente l'incendio di natura elettrica ha perso consistenza. “Nel frattempo - prosegue Cerrato - la gente a bordo ha iniziato ad avvertire l'odore acre e ha preso a preoccuparsi”. I viaggiatori sono quindi scesi dal treno, per proseguire la corsa sul treno incrociato. È stato il macchinista di quest'ultimo a provare a condurre il materiale in avaria a Napoli. Un tentativo inutile, dato che l'incendio ripartiva ogni volta che il treno veniva collegato alla linea elettrica.

“Alla fine ho saputo - conclude il dipendente Eav - che ha deciso di staccare l'elettrotreno incidentato che è stato poi recuperato solo diverse ore dopo dai tecnici specializzati”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circumvesuviana di nuovo in fiamme: due incendi in quattro giorni

NapoliToday è in caricamento